Roberto Valbuzzi, è nato Elan: perché lo ha chiamato così? Ecco il significato del nome

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Roberto Valbuzzi e la moglie Eleonora Lurito sono diventati genitori per la seconda volta di Elan. Ecco perché hanno scelto il nome e qual è il suo significato.

Cresce la famiglia del giudice di Cortesie per gli ospiti. La nascita del secondogenito è stata accolta con grande entusiasmo dai fan. Il piccolo ha già una compagnia speciale, quella della sorellina Alisea, nata nel 2020. Il lieto evento è stato riportato e raccontato sui social, dove lo chef e moglie hanno documentato tutto su Instagram.

Roberto Valbuzzi
fonte foto: Instagram

Si chiama Elan Gabriele ed è venuto alla luce, venerdì 13 maggio. “È stato un parto naturale velocissimo”, ha sottolineato Eleonora Laurito sui social, comunicando a tutti l’arrivo del maschietto di casa. Anche Roberto Valbuzzi non si è sottratto dal comunicare a tutti la sua immensa gioia nell’essere diventato padre per la seconda volta in poco più che due anni.

Il parto è avvenuto all’Ospedale Del Ponte di Varese, città in cui la coppia abita da moltissimi anni e dove lo chef gestisce il suo ristorante Crotto Valtellina di Malnate. Una gioia immensa condivisa con i fan che non hanno potuto fare a meno di notare la particolarità del primo nome. Vediamo perché hanno scelto Elan e che cosa significa.

Elan, figlio di Roberto Valbuzzi: ecco qual è il significato del nome

Il motivo per cui il giudice di Cortesie per gli ospiti e la moglie Eleonora abbiano chiamato il loro figlio Elan non è ancora stato reso noto. I due, infatti, non hanno scritto nulla riguardo la scelta del nome del loro secondo genito. Probabilmente sono rimasti affascinati dall’originalità, visto anche che la primogenita si chiama Alisea ed è ugualmente un nome particolare, e dal suo significato.

Il nome Elan è maschile ed ha origini ebraiche. Il suo significato deriva proprio dall’ebraismo e vuol dire “grande albero” oppure “albero di Dio”. Spesso può essere interpretato anche con il significato di “quercia”. Stiamo parlando di un nome molto antico ed importante per la cultura ebraica cristiana.

È, infatti, un nome biblico in quanto è stato portato da diversi personaggi presenti nell’Antico Testamento. Inoltre, è stato usato anche come toponimo. Tra tutti ci si ricordata in modo particolare di uno dei Giudici di Israele, che si chiama proprio Elan.

Sottolineato che il nome “Elon” (con la “o” al posto della “a”) viene utilizzato in modo ricorrente anche nella comunità afroamericana. Ma queso nome, però, non deriva dall’ebraico, ma è più una invenzione moderna. Questo perché presumibilmente si basa sul termine francese “élan” che vuol dire “brio” oppure “vivacità” o ancora “autostima”.