Twin Peaks in lutto, è morto all’improvviso: era il più amato di tutti

Un terribile lutto ha colpito all’improvviso il cast di Twin Peaks. La notizia è stata un fulmine a ciel sereno per tutti. Ecco di chi si tratta e che cosa è successo.

Ancora una volta il mondo del cinema e della tv piangono la scomparsa di uno degli attori simbolo del secolo scorso.

lutto twin peaks

Questa volta il lutto riguarda la serie tv che ha cambiato la storia della serialità mondiale. La star dello spettacolo è venuta a mancare all’improvviso, lasciando i fan senza parole per quanto appreso nelle ultime ore.

Il mondo della settima arte piange Kenneth Welsh, uno degli attori più prolifici della storia del cinema e serialità americana. L’interprete aveva 80 anni e la notizia ha colto di sorpresa tantissime persone, soprattutto coloro che lo ricordano quando ha dato un volto ed una voce a Windom Earle nella storica serie tv Twin Peaks.

La notizia della scomparsa è stata data da ACTRA, il sindacato di Toronto del cinema e della televisione. Hanno infatti confermato la morte dell’attore del Canada con un comunicato diramato alla stampa, in cui sottolineavano che Ken è stato di certo uno dei più grandi volti canadesi della storia, visto che all’attivo aveva una centinaia di ruoli realizzati in tutta la sua carriera. Lascia il figlio Devon Welsh, un cantautore noto nell’ambiente.

Kenneth Welsh, è morto Windom di Twin Peaks: chi era?

kenneth welsh
fonte foto: Ansa

Dopo la scomparsa di uno dei protagonisti di Friends, il mondo del cinema e della serie tv piange Kenneth Welsh. Era nato nel 1942 a Edmonton ed ha studiato alla National Theatre School of Canada a Montreal. Ha poi trascorso i primi anni della sua carriera artistica come interprete al Festival di Stratford, kermesse famosa in tutto il mondo, che è riconosciuta per le sue rappresentazioni di opere di Shakespeare.

È stato conosciuto dal pubblico di tutto il mondo per il ruolo di Windom Earle, il pazzo agente dell’FBI nella seconda stagione della rivoluzionaria serie televisiva Twin Peaks. È stato scelto per lo spettacolo nel 1990 ed è diventato memorabile per la sua natura crudele e per la sua incredibile ossessione per gli scacchi. L’attore ha recitato in 10 episodi della serie tv ed è stato una figura centrale nel finale ambiguo dello spettacolo.

Nel suo paese d’origine era una figura di spicco e coerente in tv, dove ha recitato in diverse produzioni. Dando il suo volto a personaggi che poi sono diventati storici sullo schermo. È proprio il Canada è stato il paese in cui ha lavorato di più, anche se dopo Twin Peaks Welsh ha iniziato a lavorare molto anche negli Stati Uniti, ma mai lasciare le produzioni canadesi.

Nel 2006, ha interpretato se stesso in un episodio di Slings & Arrows, un’acclamata serie comica ambientata in una compagnia teatrale immaginaria sul modello di Stratford. Al momento della morte, Welsh aveva diversi progetti in post-produzione. Doveva fare un’apparizione come ospite nel revival Prime Video della serie comica canadese “The Kids in the Hall”, che uscirà alla fine di maggio 2022.