Terremoto, scossa nella notte: più zone coinvolte, ci sono danni?

Nella notte si è segnalata una nuova scossa di terremoto. Il sisma ha coinvolto due zone europee. Ecco i dettagli della scossa.

L’Europa sta vivendo momenti molto complicati. La situazione tra Russia e Ucraina non lascia tranquilli nessuno. A far aumentare la preoccupazione ci ha pensato una pesante scossa di terremoto che ha toccato sia l’Italia che la Francia.

Terremoto
Fonte foto AdobeStock

Come sappiamo, le scosse preoccupano sempre. Al di là della potenza, ogni terremoto è imprevedibile ed è per questo che nessuno riesce a stare tranquillo al minimo sussulto. In Italia, poi, si sono verificati tantissimi eventi che sono ancora oggi impressi nella memoria collettiva. Qui sveliamo 5 scosse davvero terrificanti che hanno sconvolto il paese.

In questo caso, il sisma è avvenuto in una zona di confine. Il confine, appunto, che divide Italia e Francia. Tutto i dati sono stati prontamente segnalati dalla Sala Sismica INGV-Roma. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che è sempre puntuale e attento a qualsiasi situazione. Andiamo a vedere i dettagli della scossa avvenuta nella scorsa notte.

Terremoto al confine Italia-Francia: la situazione

La scossa di terremoto che ha coinvolto le due zone europee ha segnalato magnitudo 3.2. la Sala Sismica si riferisce alla zona confine Italia Francia (Francia). Una porzione, quindi, che ha interessato le Alpi. Sisma avvenuto durante la notte scorsa alle 3:17:14 ora italiana. Le coordinate geografiche (latitudine e longitudine) sono le seguenti: 44.771,6 6.635. Terremoto che ha segnato una profondità di 8 chilometri. L’epicentro si è verificato in territorio francese, nei pressi di Briançon.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha segnalato che nessun comune è stato toccato entro i 20 chilometri. Mentre le città italiane più vicine con almeno 50.000 abitanti ad essere toccate dal sisma sono state 3. La prima si trova a 84 chilometri a ovest di Cuneo, città con 56081 abitanti. La seconda, invece, si trova a 87 chilometri a ovest di Moncalieri che segna 57294 abitanti. Mentre l’ultima è stata avvertita a 89 chilometri a ovest di Torino, città con 890529 abitanti.

Grande preoccupazione nelle zone toccate dal sisma. Ansia e panico si generano sempre quando si è di fronte a questo fenomeno incontrollabile. Al momento, però, non ci sono da segnalare disagi. Sia dal lato dei cittadini ma anche dal lato delle strutture e degli immobile. Fino ad ora si può parlare di un piccolo spavento che con il passare delle ore sta lasciando spazio alla tranquillità. Le autorità sono in posizione di allerta per intervenire in qualsiasi momento. Sicuramente questa giornata bisogna tenere alta la guardia per evitare qualsiasi sorta di problema. L’augurio è che il fenomeno si sia limitato a questa notte.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base