Carlo Verdone e il retroscena in Borotalco: c’entra Christian De Sica

Borotalco fu uno dei film più visti all’epoca. Carlo Verdone ha svelato un retroscena davvero inaspettato. Con lui anche un altro grande interprete.

Carlo Verdone
Carlo Verdone (GettyImages)

La carriera e la storia di Carlo Verdone sono sotto gli occhi di tutti. Un grandissimo artista che ha dato tantissimo all’ambito culturale e artistico di questo paese. Probabilmente una leggenda che con la sua genialità ha regalato dei prodotti culturali davvero incredibili. La particolarità del caso è che praticamente tutti i suoi lavori sono riusciti a raggiungere un’elevata qualità.

Essendo in presenza di una storia così grande, i retroscena si sprecano. Le collaborazioni sono state davvero tante e tutte molto interessanti. Ad esempio, quella con Alberto Sordi è stata celebre. Anche se, successivamente, i due non hanno mai lavorato più insieme.

Carlo Verdone, sui suoi social, ha voluto svelare un retroscena davvero particolare. Il tutto è avvenuto durante la preparazione del film “Borotalco“. Non solo lui è stato protagonista di quel retroscena ma anche Christian De Sica. Siamo certi che, una volta a conoscenza del retroscena, resterete spiazzati.

Carlo Verdone, qual è il suo patrimonio? Il valore è incredibile

Carlo Verdone e Christian De Sica: il retroscena che non ti aspetti

La pellicola “Borotalco” è una di quelle che resterà per sempre nel cinema italiano. Non è un caso che, nel 2017, sia stato restaurato. Oltre alla trama, anche il cast era di prim’ordine. Oltre a Verdone, c’erano Eleonora Giorgi e Christian De Sica. Il retroscena svelato dallo stesso artista romana riguarda sia lui che Christian De Sica.

L’aneddoto si rifà alla scena del balletto. Verdone ha svelato che quella scena è completamente frutto di improvvisazione. Stesso esito per le battute con il prete interpretato da Vittorio Zarfati. Insomma, i due momenti del film sono nati per caso. Questo fa capire l’estro e la genialità degli interpreti in questione. Questo fa capire come mai i due protagonisti abbiamo poi avuto una carriera davvero di altissimo profilo. Certe cose segnano un solco tra l’élite del cinema e interpreti normali.

Carlo Verdone il ricordo amaro: la tragedia fu inaspettata

Verdone sottolinea come certe scelte si ricordano in maniera speciale. Anche perché sono frutto di caratteristi davvero importanti. Quello che elogia Carlo Verdone non è solo il talento in se ma il “talento dell’assoluta naturalezza“. Il resto, come ben sappiamo, è storia e determinati caratteristi hanno saputo scrivere in maniera indelebile il proprio nome in questo settore.