Melatonina, l’ormone che ci aiuta a dormire: gli alimenti che la contengono

La melatonina ci aiuta non solo contro l’insonnia ma anche contro agitazione e stress. Questa è collegata anche all’alimentazione. Ecco gli alimenti che la contengono.

Melatonina, dormire (AdobeStock)
Melatonina, dormire (AdobeStock)

Come ben sappiamo, avere un sonno di qualità permette di procedere ottimamente durante la giornata. Questo, però, non è facile da raggiungere. Le tante vicende quotidiane possono portare stress, agitazione e altro che non consentono di dormire adeguatamente. Una cosa che può aiutarci è la melatonina. Tale sostanza è stata scoperta negli anni Cinquanta e ha mostrato subito tanti benefici.

Stiamo parlando di un ormone prodotto dalla ghiandola pineale. Questa si trova alla base del cervello e la sua azione è sull’ipotalamo. Mentre la funzione è quella di regolare il ciclo circadiano. Nello specifico, sia il ritmo del sonno che quello della veglia. Insomma, avere un buon livello di melatonina garantisce un benessere fisico e mentale.

Come possiamo immaginare, l’ormone viene sintetizzato dal cervello soprattutto di notte. Tale motivo porta a limitare la connessione con dispositivi tecnologici dalla sera in poi. Questo perché la luce fa da ostacolo alla produzione della melatonina. Come, ad esempio, durante la giornata sarebbe ideale stare al sole così da permettere la produzione di seratonina. Questa poi, di notte, viene trasformata in melatonina. Il rapporto con l’alimentazione, però, è fondamentale. Andiamo a vedere quali alimenti possono aiutarci in questo caso.

Melatonina: l’alimentazione può aiutare

Per avere una buona gestione del sonno è fondamentale anche l’alimentazione. Come sappiamo, i tanti alimenti ci possono fornire dei benefici e permettere un sonno di qualità. La connessione alimentazione e melatonina è una cosa che ai più sfugge. Come riportato da lecceprima, il consiglio è quello di un pasto leggero con alimenti digeribili facilmente.

Da considerare in questo discorso, la frutta secca come le mandorle e le noci. Ma anche cipolle, asparagi, ravanelli e pomodori. Un aiuto arriva anche dai prodotti con triptofano. Buoni livelli si possono trovare sia nei cereali integrali come avena, orzo, segale ma anche nei legumi come ceci, lenticchie e fagioli. Da non dimenticare la carne di pollo e di manzo e i semi di lino e zucca.

LEGGI ANCHE >>>Melatonina, un basso consumo può ridurre la crescita del cancro?

Si pensi che la quantità giornaliera per aiutare il sonno sarebbe di 0,5 mg di melatonina. Cosa che non è facilmente raggiungibile con gli alimenti. Ma una dieta con alimenti di questo tipo possono dare una grande mano alla produzione di questo ormone.