Chi sono i genitori di Giovanni Allevi? Un passato difficile, ma poi…

Giovanni Allevi è uno dei pianisti più importanti della storia della musica italiana. Scorpiamo chi sono i genitori dell’artista. 

Giovanni Allevi (Getty Images)
Giovanni Allevi (Getty Images)

Tra i più importanti musicisti italiani c’è senza ombra di dubbio Giovanni Allevi. Il pianista, nonostante una formazione classica, si è riuscito ad imporre nella musica mainstream. Un risultato ottenuto grazie alle sue composizioni commerciali, che hanno saputo conquistare anche quella parte di pubblico non abituata ad ascoltare musica classica.

Questo pomeriggio il compositore italiano sarà ospite nel talk show di Serena Bortone a Oggi è un altro giorno. Nel salottino di Rai 1, il pianista marchigiano avrà l’occasione di raccontare i suoi nuovi progetti musicali e rivelare qualche aneddoto in merito alla sua vita privata.

Tempo fa, in un’intervista aveva raccontato che i genitori, principalmente il padre, era stato un suo grande detrattore, per poi ricredersi. Conosciamo meglio quindi chi sono i genitori ed il motivo per cui il padre non amava che suonasse musica più commerciale.

Chi è Giovanni Allevi: età, carriera, genitori, biografia

  • Nome: Giovanni Allevi
  • Data di nascita: 9 aprile 1966
  • Luogo di nascita: Ascoli Piceno
  • Età: 52 anni
  • Segno Zodiacale: Leone
  • Professione: pianista, compositore, autore
  • Moglie: Nada Bernardo

Giovanni Allevi è nato il 9 aprile 1966 ad Ascoli Piceno sotto il segno del Leone. Si è diplomato al Conservatorio con il massimo dei voti. In seguito si diploma in composizione al Giuseppe Verdi di Milano e si prende anche una laurea in Filosofia.

Il padre è Nazzareno Allevi, nato ad Acquasanta Terme nel 1938, è stato un famoso e stimato docente di musica. È stato anche il direttore del complesso bandistico Città di Porto S. Giorgio, compositore della banda e virtuoso clarinettista.

Anche la madre Fiorella Allevi è nota nel mondo della musica classica, visto che è stata una famosa ed importante cantante lirica. La passione per la musica l’hanno trasmessa ai figli Giovanni e Stella, entrambi diplomati al Conservatorio.

Ostacolato nel suo percorso artistico

La carriera di Giovanni Allevi è lunghissima e ricca di successi e soddisfazioni. Con due genitori di quel calibro nessuno poteva immaginare che avesse ostacoli, eppure non è stato così. In pochi sanno che per coltivare la sua idea di musica ha deciso di scappare di casa e trasferirsi a Milano, dove ha fatto il cameriere per permettersi un monolocale.

Mio padre non mi faceva suonare, mi chiudeva a chiave il pianoforte in una stanza per non farmelo suonare. – ha raccontato in un’intervista a Vanity Faire qualche anno fa – Se non lo avesse fatto non sarei qui. Ha scatenato in me il desiderio di ‘profanare’ una regola che mi veniva imposta”.

Poi ha rivelato:È stato il mio più grande detrattore. Ma, col tempo, si è trasformato nel mio più fervente ammiratore. – confessa – E finalmente ha compreso tutte le difficoltà che ho dovuto affrontare. Da bambino, e poi come musicista”.