Facebook, non aprite questo link: sarete colpiti da un virus

È ritornato una vecchia trappola per gli utenti di Facebook. Un link che se cliccato potrebbe portarvi guai seri. Ecco cosa evitare.

Facebook, virus (AdobeStock)
Facebook, virus (AdobeStock)

La tecnologia non ci fa stare tranquilli. Con l’avanzamento sempre più importante dei social ci possono essere delle trappole molto pesanti. L’era digitale ha portato sempre più persone all’interno. Ma spesso, queste, non sono preparate all’uso. Spesso si crede che non ci siano pericoli ma non è affatto così.

Conosciamo i social più importanti, tra questi c’è Facebook. Recentemente, però, è tornato di moda un virus. La particolarità è che tende ad intercettare l’utente non direttamente su Facebook ma su Messenger. Quest’ultima è l’applicazione di messaggistica che si rifà a Facebook. Si può parlare tramite Messenger con i propri contatti.

La trappola è quando, in una chat, arriva il messaggio “Sei tu nel video?” con rispettivo link. Ecco, il link non è mai da cliccare e bisogna subito cancellare il messaggio. Se si clicca, allora, ci potrebbero essere problemi seri. Andiamo a vedere ora come difendersi se si clicca il link.

Facebook, “sei tu nel video?”: cosa fare se si clicca il link

Il messaggio ricevuto se cliccato fa scattare la trappola tesa dai cybercriminali. Così facendo potrebbe essersi infettato il dispositivo con un virus. Quindi, per prima cosa bisogna accedere al vostro account da un altro dispositivo. Successivamente, bisogna cambiare subito la password. Farlo da un dispositivo estraneo permette di non aver problemi con il virus.

Dopo aver sistemato la password, si deve ritornare al proprio dispositivo. Non apriamo Facebook ma avviamo una scansione approfondita con il nostro antivirus di riferimento. Il problema, dopo l’avvenuta pulizia, dovrebbe sistemarsi. Nella maggior parte dei casi è così. Se i problemi dovessero, in qualche modo, proseguire allora bisogna affidarsi un esperto del settore. Il problema potrebbe essere più serio del previsto.

LEGGI ANCHE >>> Smartphone e bambini, i rischi sono tanti: come evitarli?

Come sempre, ricordiamo di essere con la guardia alta. I pericoli informatici sono tanti ed è un attimo per dare accesso ai criminali al nostro patrimonio digitale. Per questo motivo, non apriamo mai nulla di dubbia provenienza. Anche se arriva da una persona fidata. La prima regola per non aver problemi è proprio quella di non fidarsi mai.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base