INPS, arriva l’anticipo sugli accrediti: le date di Rdc, REM, bonus e NASPl

Con l’apertura di dicembre, arrivano gli accrediti anticipati da parte dell’INPS. Le scadenza sono varie e tutte importanti. Ecco le date.

Inps, accrediti dicembre (AdobeStock)
Inps, accrediti dicembre (AdobeStock)

Con l’inizio di dicembre e l’avvicinarsi del Natale, l’INPS deve procedere ad erogare tanti pagamenti. Il discorso riguarda tantissimi cittadini. Tra Reddito di cittadinanza, di emergenza, bonus, pensioni e NASpl, la situazione è davvero complessa. Una prima novità da sottolineare è che, questi accrediti, saranno in anticipo. Il motivo è semplice è riguarda per rispettare tutte le disposizione attuate dal Governo.

Una mossa da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale per dare respiro a molti italiani prima di Natale. Da come abbiamo visto, tantissime sono le persone che attendono di vedere l’arrivo di questi accrediti. Questo perché sono davvero tante le misure attuate dal Governo. Allora, a questo punto, andiamo a vedere insieme le date caso per caso.

INPS: le date per gli accrediti di dicembre

Come abbiamo visto nelle scorse settimane, per quanto riguarda le pensioni queste sono state calendarizzate. Il calendario serviva, appunto, a non creare assembramenti e consegnare le pensioni a chi di dovere. Cosa che è avvenuta nella scorsa settimana. Per i pagamenti, invece, dell’indennità di disoccupazione NASpl si dovrà attendere dal 3 al 10 dicembre 2021 per i pagamenti legati a novembre. Per ricevere l’indennizzo, bisognerà aver eseguito perfettamente la procedura.

A seguire c’è il bonus IRPEF di 100 euro. Questo bonus è legato sia ai lavoratori che ai disoccupati. Entrambi i soggetti dovranno attendere la seconda metà del mese. Anche se, per i lavoratori, bisognerà aspettare la fine del mese. L’anticipo, invece, potrebbe riguardare il Reddito di cittadinanza. La ricarica potrebbe verificarsi il 22 dicembre 2021. Cosa che non vale, come riportato da trend-online, per i cittadini che hanno terminato di percepire i diciotto medi del reddito. Per continuare a ricedere il sussidio, in questo caso, bisognerà rinnovare.

Il mese di dicembre sarà l’occasione per ricevere anche il Reddito di emergenza. Nelle scorse settimane si è parlato di forti ritardi. Ma il momento sembra essere propizio per la ricezione della quarta mensilità. In questo caso potrebbe essere davvero questioni di giorni.

LEGGI ANCHE >>> INPS, arriva un rimborso da 312 euro: ecco a chi è rivolto

Per il bonus bebè si deve attendere tra il 10 e 18 dicembre. Mentre per l’assegno unico tra il 26 e 27 dicembre. Anche in questo caso, però, l’Istituto potrebbe anticipare l’erogazione in vista del periodo natalizia. Soprattutto sull’assegno unico.