Covid, la variante Omicron spaventa: come riconoscere i sintomi

La nuova variante Covid spaventa, la mutazione del virus non fa stare tranquilli. Recentemente scoperta la variante Omicron. Ma quali sono i sintomi?

Covid, sintomi Omicron (AdobeStock)
Covid, sintomi Omicron (AdobeStock)

Questo ultimo periodo è stato caratterizzato da una nuova variante Covid. Come ben sappiamo, stiamo parlando della nuova variazione sudafricana. O, più comunemente, chiamata Omicron. Nonostante la preoccupazione, l’Organizzazione Mondiale della Sanità invita alla prudenza. Mentre il Centro europeo per il controllo delle malattie ha svelato come ci siano stati 34 casi confermati di questa variante.

Vista l’enorme preoccupazione, sono arrivate le prime dichiarazioni su che tipo di ceppo sia. A schiarire un po’ le idee ci ha pensato la presidente dell’Associazione dei medici del Sudafrica, Angelique Coetzee. La dottoressa, come riporta Il Giornale, ha spiegato come in sintomi siano più lievi. Ma cosa dice nello specifico l’OMS? Andiamo a vedere i sintomi che riguardano la variante Omicron.

Covid, come riconoscere i sintomi per la variante Omicron?

I sintomi annunciati dalla presidente sudafricana sono lievi. Riguardano spossatezza e leggera tachicardia. Per quanto riguarda la perdita di olfatto o gusto non c’è da preoccuparsi. Al momento non si segnalano scenari del genere. L’OMS, inoltre ha svelato alcuni dati che fanno capire ancora di più l’entità dei sintomi della Omicron.

Dai dati mostrati si segnala una certa differenza con la Delta. La variante Omicron, infatti, sembra sfociare in una malattia più leggera. I sintomi segnalati riguardano stanchezza, dolori ossei e muscolari, mal di testa con intensità che va da quella lieve a quella media. Infine, anche gola irritata con tosse secca. Un sintomo sembra essere comune, si tratta del prurito alla gola. Al momento, sono scongiurate conseguenze più gravi. Ci riferiamo alla febbre, alle difficoltà respiratorie. Oltre all’aumento della saturazione dell’ossigeno nel sangue. Cosa che poi comporta gravi danni polmonari.

LEGGI ANCHE >>> Covid, come muoversi a Natale e Capodanno? Regole e zone off limits

I sintomi sono chiari. Come riportato da il Giorno, l’OMS ha sottolineato come la nuova variante non abbia portato a decessi. Resta però la guardia alta perché il rischio è sempre alto a livello mondiale. È presto per sapere se la Omicron sia più grave delle altre varianti. Ci vorranno settimane per sancire il livello di gravità di questa variante.