Reddito di cittadinanza sospeso a dicembre? Perché e cosa fare

Il reddito di cittadinanza viene sospeso nel mese di dicembre per alcuni beneficiari? Perché, chi riguarda, i casi e cosa fare a tal proposito, i dettagli

Reddito di cittadinanza dicembre, sospeso? Perché e cosa fare
Conti e denaro (fonte foto: Adobe Stock)

I temi di natura economica che riguardano ad esempio le misure, comprensibilmente destano sempre grande attenzione ed interesse, poiché stanno a cuore a molti: il reddito di cittadinanza viene sospeso a dicembre per alcuni beneficiari? Di cosa si tratta, chi riguarda, perché e cosa fare.

Come spiegato da i-dome.com, il pagamento inerente al reddito di cittadinanza è sospeso, per il mese di dicembre, per quei beneficiari che nel mese corrente ricevono la diciottesima mensilità della prima tranche.

Si tratta di una sospensione che, si legge ancora, coinvolgerebbe anche chi beneficia dell’assegno unico. In particolare, si legge che dopo i primi 18 mesi in cui è stato percepito e si è usufruito del RdC, ne è prevista la sospensione per un mese.

Lungo tale lasso di tempo, colui che ne beneficia può richiedere la domanda al fine di ottenere, a parità di requisiti, la seconda tranche di 18 mensilità. Per quel che concerne invece l’assegno unico per i figli temporaneo, per coloro che percepiscono il RdC, vi sarebbe l’erogazione automatica sulla carta sino al 31 dicembre, si legge su i-dome.com

Reddito di Cittadinanza dicembre, diciottesima mensilità? Cosa fare con la sospensione

C’è dunque sempre grade attenzione rispetto al meccanismo e tempistiche di misure economiche quali ad esempio il Reddito di Cittadinanza, che come sopra detto e riportato da i-dome.com, viene sospeso nel mese di dicembre per i beneficiari che, nel mese corrente, percepiscono la diciottesima mensilità.

Ad ogni modo, si legge, gli interessati possono procedere e compilare la domanda di rinnovo per le 18 mensilità successive.

Si legge ancora che, quelli che percepiscono anche l’assegno unico per i figli a carico temporaneo nel mese di dicembre, subiranno l’interruzione del pagamento relativo, che viene ordinariamente fatto in modo automatico sulla carta del RdC.

I beneficiari del Reddito ai quali quest’ultimo sarà sospeso per i suddetti motivi nel mese di dicembre, possono, spiega i-dome-com, procedere alla domanda di rinnovo; richiedere l’assegno unico per i figli temporaneo mediante domanda a proposito della mensilità sospesa.

Si legge inoltre che, al di là della sospensione, in termini generali con l’assegno unico, l’Istituto nazionale della previdenza sociale compie un doppio pagamento, e chi può percepire sia l’una che l’altra misura starebbe percependo proprio in questi giorni la ricarica della quota di reddito che spetta sulla carta, con il pagamento che sarebbe stato anticipato al 26 di novembre.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza e assegno: quali novità nel 2022 e cosa cambia?

I-dome.com spiega che la quota che spetta inerente all’assegno unico per i figli a carico sarebbe pagata successivamente ed entro la fine del mese, nei giorni che vanno tra il 29 ed il 30 di novembre, con un pagamento automatico che vedrebbe l’accredito sulla carta RdC.

In ogni caso ed a prescindere da tutto, è opportuno ed importante informarsi ed approfondire questa come altre tematiche, requisiti, condizioni, meccanismi e funzionamento, consultando gli esperti del settore e gli specialisti, al fine di chiarire ogni dubbio ed apprendere le eventuali indicazioni da seguire in materia.