Green Pass, stretta sui controlli: scattano multe salate in arrivo

Novità a proposito del green pass? Il ministro Lamorgese sui controlli dal 6 dicembre, novità, i casi e cosa c’è da sapere al riguardo

Green Pass, stretta sui controlli: scattano multe salate? Le novità
Smartphone (fonte foto: Pixabay)

Si continua a parlare di un argomento che desta grande interesse, ovvero del Green Pass e delle nuove norme in virtù dell’entrata in vigore, nel prossimo sei dicembre, del nuovo decreto: a spiegarne dettagli e linee guida, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Mediante un incontro in videoconferenza del ministro con il Capo della polizia – Direttore generale della pubblica sicurezza, il Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri e il Vice Comandante della Guarda di Finanza, il ministro ha avuto modo di soffermarsi su alcuni aspetti inerenti la suddetta questione.

È Money.it a menzionare la nota diffusa dal Viminale alla fine dell’incontro, dove si specifica che secondo la nuova normativa, vi è la richiesta ai prefetti di “mettere a punto dispositivi dedicati per i controlli sugli utenti del trasporto pubblico locale con modalità condivise con le aziende di servizio nell’ambito dei Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

A destare particolare attenzione vi è la questione riguardante il trasporto pubblico, tra le novità più importante, forse, dell’ultimo decreto.

Su Money.it si legge che coloro che saranno sorpresi a bordo di un pullman, di un treno locale o metropolitana sprovvisti di green pass, potranno ricevere una multa che va dai 600 ai 1000 euro.

Green Pass, le novità: multe salate e controlli, i dettagli

Tiene dunque banco la questione inerente al Green Pass e al Green Pass rafforzato, con l’ultimo decreto di cui tanto si sta discutendo, e che come spiega Money.it entrerà in vigore a partire dal 6 dicembre.

Tra le novità in questione, vi è anzitutto l’obbligo vaccinale che riguarda determinate categorie di lavoratori quali i docenti, il personale amministrativo sanitario e scolastico, le Forze dell’ordine e i militari.

Ma non solo, poiché vi sono novità anche in merito all’estensione del green pass al trasporto pubblico ed alberghi, e alla presenza del green pass rafforzato.

Come si legge da Money, quest’ultimo non permetterà a coloro che sono senza vaccino o che non sono guariti dopo aver contratto il virus di fare l’accesso agli stadi, eventi e diversi luoghi al chiuso.

Money.it, tra le altre cose, spiega che le forze dell’ordine si occuperanno di pattugliare le vie dello shopping al fine di evitare gli assembramenti. Come detto, tra i punti principali vi è la questione del trasporto locale.

Si legge che i controllori dovrebbero occuparsi non soltanto di verificare il biglietto, ma anche il green pass di chi si trova a bordo di metropolitana, treni locali e pullman.

Si legge su Money.it che al fine di evitare possibili problemi generati da questa situazione, i controllori sarebbero affiancati anche dalle forze dell’ordine, che intervennero laddove dovesse essercene la necessità.

LEGGI ANCHE >>> Viaggi e alberghi, novità importanti: cosa cambia dal 6 dicembre?

In ogni caso ed a prescindere da tutto, è opportuno ed importante che ciascuno approfondisca la questione tanto in generale quanto nello specifico della propria situazione, al fine di aggiornarsi, consultando ed informandosi presso gli esperti per seguire le indicazioni ed agire nella massima sicurezza e nel rispetto della legge.