Mercedes nei guai: nuova power unit e il Mondiale diventa un miraggio?

La Mercedes è prima in classifica costruttori, con 5 punti di vantaggio sulla Red Bull Racing, ma i vertici della squadra teutonica non possono dormire sonni tranquilli nel finale di campionato.

Mercedes (GettyImages)
Mercedes (GettyImages)

La Mercedes è tornata a volare in F1 e dopo il successo clamoroso in Brasile, Lewis Hamilton ha trionfato, agevolmente, anche in Bahrain. Le frecce d’argento sono insidiate in classifica dalla Red Bull Racing motorizzata Honda. La squadra austriaca nel 2021 è tornata a fare la voce grossa con due piloti di assoluto rispetto come Max Verstappen e Sergio Perez.

L’olandese comanda la classifica con otto punti di vantaggio su Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo, dopo anni di assoluto dominio, dovrà superarsi nel finale di stagione per confermarsi campione. L’arrembante Verstappen ha dimostrato di aver raggiunto la giusta maturità e, fin qui, ha commesso pochissimi errori. Il più banale è quello avvenuto sul tracciato di Losail in qualifica dove l’olandese ha chiuso il suo ultimo tentativo in Q3, spingendo nell’ultimo settore, nonostante l’esposizione della bandiera gialla.

In Bahrain il fenomeno della Red Bull Racing è riuscito a metterci una pezza, tagliando il traguardo in seconda posizione e limitando i danni. Max, infatti, ha ancora un leggero vantaggio in classifica sull’anglocaraibico. Sulla carta l’olandese ha lo svantaggio di un motore che ha già percorso diversi Gran Premi. Max Verstappen, infatti, sta correndo con la quarta unità sin dal Gran Premio di Russia, e dalla gara a Sochi dello scorso 26 settembre non ha più sostituito alcun componente.

I problemi della Mercedes

Se Max dovrà stare attento all’affidabilità della sua power unit Honda, non può stare serena nemmeno la Mercedes. Lewis Hamilton ha montato in Brasile un nuovo ICE, ovvero la componente endotermica del motore ibrido della W12. Toto Wolff ha confessato che in Qatar la Mercedes di Hamilton era equipaggiata con il motore introdotto in Turchia. Hamilton avrà a disposizione, quindi, un motore fresco per gli ultimi due appuntamenti stagionali.

Il campionato si concluderà ad Abu Dhabi dove, generalmente, la Mercedes ha sempre dominato. Lewis ha conquistato cinque edizioni del GP, mentre Verstappen ha vinto solo nel 2020. L’equilibrio è totale, ma una notizia sta turbando gli animi a Brackley.

I dominatori dell’era ibrida, sette volte campioni consecutivi, hanno riscontrato un nuovo problema nell’ultimo appuntamento in Qatar. Valtteri Bottas, compagno di squadra di Hamilton, è stato costretto al ritiro. Inizialmente si è pensato ad un problema determinato dalla foratura dell’anteriore sinistra, ma i tecnici hanno evidenziato un guasto relativo al pescaggio della benzina.

LEGGI ANCHE >>> Lorenzo poteva far fuori Valentino Rossi: arriva l’incredibile rivelazione

I tecnici stanno riparando l’inconveniente tecnico e potrebbero scongiurare una nuova penalità nel Gran Premio arabo. Non è la prima volta, però, che la squadra campione in carica ha dei problemi tecnici nel 2021. Valtteri Bottas è stato costretto a montare ben sei power unit, scontando diverse posizioni di penalità. Per Lewis Hamilton può essere un campanello d’allarme in più in vista dell’accesissimo finale di stagione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base