Birre italiane tra le migliori al mondo: qualità che non tutti conoscono

Non solo il vino ma anche le birre italiane si fanno spazio nel mondo: il primato e la qualità che non tutti conoscono, ecco di cosa si tratta

Birre italiane tra le migliori al mondo: qualità che non tutti conoscono
Birre (fonte foto: AdobeStock)

Se l’Italia gode di una certa e diffusa popolarità nel mondo per la bontà e le qualità dei suoi vini, forse non tutti sanno che anche le birre italiane stanno prendendo sempre più spazio in tal senso: ma di cosa si tratta in particolare?

Tutti gli appassionati, ma non solo, sanno bene di quanto l’Italia abbia a cuore i vini, bevande di qualità con caratteristiche e peculiarità diverse a seconda dei prodotti, che in molti casi accompagnano degustazioni e tavolate.

Tuttavia, come sopra detto e come spiegato da Proiezionidiborsa.it, anche le birre italiane sono sempre più apprezzate per la qualità e guadagnano popolarità in giro per il mondo.

Si legge infatti a tal riguardo che la birra si sta facendo strada in Italia, che ne sta diventando un produttore molto valido, considerando che la tradizione della bevanda è legata soprattutto al Nord Europa.

Grande interesse destano le birre artigianali, che potrebbero avere in media un costo leggermente più alto, in media, ma che sono un vanto per l’Italia.

Birre italiane tra le migliori al mondo? Il Brusells Beer Challenge 2021

Grande attenzione dunque sulle birre italiane, che ottengono premi e riconoscimenti importanti, come viene riportato da Proiezionidiborsa.it, che fa cenno proprio ad un prestigioso premio internazionale che so è svolto il Belgio, il concorso Brussells Beer Challenge 2021, che ha visto la partecipazione, si legge, di ben 1800 produttori di birra provenenti da 35 nazioni.

Il suddetto concorso in questione vede l’attribuzioni di premi e prevede diverse categorie. Ottimo risultato quello conseguito dall’Italia che, spiega Proiezionidiborsa.it, ha ottenuto ben undici medaglie d’oro, sei d’argento e sedici di bronzo.

La classifica finale, si legge ancora, la vede arrivata al secondo posto dietro il Belgio e prima degli USA.

Viene spiegato che in genere le birre che vengono premiate con la medaglia d’oro sono di produzione artigianale; si tratta quindi di produzioni non industriali e non fatte su larga scala.

LEGGI ANCHE >>> Vino, quale comprare al supermercato? Occhio a 2 dettagli

Non tutti conosceranno i nomi delle birre vincitrici, ma si legge che all’interno della bottiglia c’è tanta qualità. Per quel che riguarda il primo posto, a trionfare sono state: Pozzo 9, La Prima Cotta-Mild, Winternacht, Gatsby, Pils2, OS7, Tropicana, Red IGA Rebo, John Hops, Eldorado e Bajadera.

Rispetto ai prezzi, mediamente, spiega Proiezionidiborsa.it, quelle di produzione artigianale si aggirano sui cinque euro per bottiglia e gli interessati potrebbero trovarle negli stori specializzati oppure in quelli online.