Attenzione a questo salame: richiamato per un pericolo microbiologico

Il Ministero della Salute ha richiamato un lotto di salame per pericolo microbiologico. Andiamo a vedere nel dettaglio marchio e motivazione.

Salame (AdobeStock)
Salame (AdobeStock)

Si ritorna a parlare di problemi legati ai prodotti alimentari. Questa volta, il protagonista del richiamo è un salame. Sappiamo bene come il Ministero della Salute tende ad agire velocemente in queste situazioni. Il problema, serio, che ha portato il richiamo di questo alimento riguarda un pericolo microbiologico.

Infatti si parla di “presenza di listeria monocytogenes” rilevata dopo il campionamento ufficiale. Prima del salame, con la stessa motivazione, era stato richiamato un lotto di taleggio DOP a marchio Mauri. Possiamo capire che il problema che ha attanagliato il prodotto è davvero molto serio. Oltre ad essere pericoloso per i consumatori.

Per chi se lo stesse chiedendo, la listeria è una tossinfezione alimentare che prende nome dal batterio citato poco prima. Il batterio si trova, spesso, nel terreno e nell’acqua e anche gli animali possono essere infettati anche non mostrando sintomi. L’infezione, poi, ha una forma tipica e invasiva. La prima si manifesta entro poche ore mentre la seconda dall’intestino passa nel sangue. Ora andiamo a vedere nei dettagli il salame richiamato.

Salame richiamato: pericolo Listeria

Sulla sicurezza alimentare possiamo stare tranquilli. Il Ministero della Salute è sempre attento e pronto ad intervenire tempestivamente. Come è accaduto al salame strolghino per un pericolo microbiologico. Ecco tutti i dettagli del salame strolghino richiamato.

Il salame strolghino è prodotto dal salumificio ducale s.r.l. Il prodotto, dopo controlli di campionatura, ha rivelato la presenza del batterio della listeria. Il salame è venduto da solo con unità di circa 200 grammi l’una. Numero di lotto Z43S. Il salumificio si trova in via Macello numero 10 a Colorno, Parma. Il marchio di identificazione è CE IT 9 661L.

LEGGI ANCHE >>> Giocattoli a Natale, attenzione: come salvaguardare i nostri bambini

Come sempre, si raccomanda di non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita di riferimento. Si potrebbe procedere al rimborso, al cambio o trovare un accordo con il venditore. Da precisare che il richiamo interessa solo il lotto descritto e non vale sugli altri prodotti del salumificio.