Cura del viso, guai ad usare questi prodotti: ecco la lista

La cura del viso e del corpo è sempre un argomento di interesse generale. I prodotti da utilizzare sono vari ma non sempre utili. Vediamo insieme la lista.

Cura del viso (AdobeStock)
Cura del viso (AdobeStock)

Questa epoca ha dato molto spazio all’estetica. La cura del viso e del corpo, per alcuni, è diventata primaria. Potremmo quasi definirla come un modo di apparire prima di essere. Naturalmente, questo, è un discorso che non riguarda tutti. La cura della persona ci deve essere anche per un decoro personale.

Per questo motivo ci sono tantissimi prodotti da poter utilizzare. Si specifica come, qui, non si parla di ricorso alla chirurgia. L’obiettivo centrale è scandagliare quei prodotti che si usano soprattutto sul viso. Ci sono tante indicazioni e, alle volte, queste non risultano veritiere. Prodotti spacciati per essenziali ma che, alla fine, risultano essere poco utili. Andiamo a vedere, come riportato dal sito pianetadonne, i prodotti da non utilizzare sul viso.

Cura del viso: i primi prodotti da non utilizzare

La lista di prodotti da non utilizzare è davvero lunga. Molti prodotti all’interno dell’elenco potrebbe destare stupore. Allora, senza indugiare troppo, andiamo a vedere la prima parte della lista dei prodotti da non utilizzare.

  • Il perossido di idrogeno: questo prodotto si utilizza per graffi e tagli. Sul viso pulito provoca irritazione e la danneggia. Dando un effetto alla pelle peggiore tendente all’acne;
  • Il bicarbonato di sodio: Molti la consigliano unita al miele. I dermatologi la sconsigliano vivamente. La sostanza rischia di esfoliare la pelle prestando il fianco ad irritazioni. Ha un impatto negativo sul PH naturale dando arrossamento e sensibilità maggiore;
  • Crema all’idrocortisone: La capacità infiammatoria non deve ingannare. Questa può danneggiare la pelle per via degli steroidi. La conseguenza può essere un assottigliamento che peggiora una precedente situazione di acne o rosacea;
  • Saponetta: sul viso è da evitare mentre sul corpo no. Da evitare perché può risultare abrasiva e gli elementi che la compongono possono essere aggressivi verso la pelle;
  • Scrub St. Ives Fresh Skin (menzione ad Apricot Scrub): il prodotto contiene gusci di noce tritati. Cosa che porta infiammazione ed irritazione al viso;
  • Acqua calda e del rubinetto: la prima dilata i vasi sanguigni e i capillari. La conseguenza è l’arrossamento della pelle oppure un peggioramento di una rosacea preesistente. La seconda, invece, per essere utilizzata deve essere pura. Se non lo è, porta un’alterazione del PH della pelle. I minerali all’interno, come rame, ferro e altro porta la pelle ad irritarsi e arrosarsi. In certi casi anche prurito.

Gli altri prodotti da evitare

Dopo la prima parte di prodotti da evitare, entriamo nella seconda. Qui avremo prodotti che si possono trovare anche all’interno delle creme. Ecco la seconda parte della lista.

LEGGI ANCHE >>> Attività fisica, i benefici inimmaginabili: ecco cosa potrebbe prevenire

  • Succo di limone: l’effetto sul viso è terribile. La sua azione irrita, e non poco, la pelle e ci espone anche ai raggi UV. Il tutto può portare alla fitofotodermite;
  • Oli essenziali: alcuni possono essere utili per l’acne ma possono anche irritare;
  • Olio di Cocco: essendo un olio, è sconsigliata per la pelle grassa. Ma, alla fine, può risultare comedogeno perché la sua azione chiude i pori e non permette alla pelle di respirare;
  • Amamelide: questo ingrediente è presente in molti prodotti per la pelle. Viene considerato un buon detergente naturale. Ma, all’interno, contiene alcool. Se usato quotidianamente può portare problemi alla pelle del viso. Può provocare irritazione e non rappresenta un alleato contro l’acne per la sua proprietà astringente;
  • Miele: questo prodotto è ottimo per l’acne ma quando è nella sua forma pura. Questo, però, è un noto allergene. Quindi attenzione per chi ha l’allergia al miele;
  • Aceto di mele: Anche questo è ottimo contro l’acne ma è irritante sulla pelle. La situazione peggiora su pelle secca, con eczemi e con rosacea. Può portare un peggioramento del problema con l’esposizione all’allergia da contatto;
  • Urina: Infine, spesso si legge dell’urinoterapia e di come l’urina possa essere utile per la pelle. Combattere l’invecchiamento, rossore e acne. La sostanza contiene urea, sali minerali ed enzimi ma è acqua. Quindi, utilizzarla non rappresenta la soluzione più giusta.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base