Covid, ritorna l’obbligo mascherine: le città che hanno reintrodotto la norma

Con il cambiamento di alcune regole e l’aumento dei contagi Covid, torna l’obbligo mascherine. Ecco le città che hanno già introdotto la regola.

Covid, mascherine (AdobeStock)
Covid, mascherine (AdobeStock)

La situazione Covid, almeno in Italia, è ancora sotto controllo. Una tranquillità che, però, non va sottovalutata. Non siamo ancora arrivati al momento di massima serenità. In sostanza, la guardia deve essere sempre alta per evitare conseguenze catastrofiche. Non a caso, a seguito dell’aumento dei contagi, dal 6 dicembre si avranno le nuove restrizioni.

Un paio di giorni fa, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha illustrato le nuove modifiche. Un Super Green Pass e modifiche atte a “colpire” le persone non vaccinate. Le restrizioni riguardano anche la zona bianca. Ma alcuni Comuni hanno deciso di anticipare la partenza delle nuove regole. Infatti molti Comuni hanno reintrodotto l’obbligo delle mascherine all’aperto.

Come possiamo capire, le nuove norme vanno in direzione di salvaguardare il periodo natalizio. Per questo motivo alcuni Comuni già si sono mossi. Mentre altri decideranno nel breve periodo. Andiamo a vedere cosa sta succedendo nelle grandi città.

Covid, obbligo mascherina: come si stanno muovendo i Comuni

La prima città da segnalare è Milano. Il sindaco Beppe Sala ha firmato l’ordinanza di obbligo della mascherina a partire dal 27 novembre. Obbligo per tutti i giorni dalle 10 alle 22, dalla zona da San Babila a piazza Castello. Ordinanza che durerà fino al 31 dicembre. La seconda città è Bologna. L’ordinanza firmata da Matteo Lepore parte dal 26 novembre fino al 9 gennaio. La zona di riferimento è quella del centro storico circoscritta dai viali  di circonvallazione. L’obbligo non è riferito ai bambini sotto i sei anni e per chi fa attività sportiva.

Anche Venezia ha sancito l’obbligo nel centro storico e nelle zone della terraferma. Obbligo che va dalle 9 alle 23 e si estende anche a fiere, mercatini e per i sensi unici pedonali. Discorso simile per Bergamo che ha introdotto l’obbligo dal 27 novembre fino al primo gennaio. L’orario va dalle 10 alle 22. Fino alle 2 solo per la notte di Capodanno. Padova, invece, è stata una delle prime a reintrodurre l’obbligo. Si è partiti dal 25 novembre e dureranno fino al 31 dicembre. L’area di riferimento è quella delimitata dalle mura della città.

LEGGI ANCHE >>> Covid, iniziano a cambiare le regole: i Comuni e le Regioni interessate

Queste città con Varese e Aosta hanno introdotto nuovamente l’obbligo. Le altre grandi città, come Roma e Firenze devono ancora prendere una decisione. Roberto Gualtieri, sindaco di Roma, prenderà una decisione nei prossimi giorni. Stesso discorso per Dario Nardella, sindaco di Firenze. L’idea, comune, è quella dell’obbligo nelle zone più affollare per lo shopping natalizio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base