INPS, sta arrivando una comunicazione molto importante: controllate l’email

L’INPS ha intenzione di inviare una email a molti contribuenti. Questa sarà diretta a chi ha l’Isee basso. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

INPS, comunicazione (AdobeStock)
INPS, comunicazione (AdobeStock)

Qualsiasi comunicazione dell’INPS può essere importante. Soprattutto in questo ultimo periodo in cui ci possono essere degli sgravi fiscali. Questi, molto spesso, richiedono la certificazione Isee. In base all’indicatore, una persona può ricevere a delle agevolazioni.

Le agevolazioni sono tante. Vanno dalle bollette fino ad arrivare all’assegno unico famigliare che si avrà nel 2022. Quest’ultimo può essere calcolato praticamente sempre ma è valido solo fino al 31 dicembre dell’anno di riferimento. Proprio per questo motivo, si potrebbe verificare una corsa contro il tempo da parte dei contribuenti.

A questo proposito si spiega la comunicazione fatta dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Una email che riguarderà tutti i contribuenti con un reddito Isee basso. Andiamo a vedere nei dettagli il contenuto della comunicazione.

INPS, arriva l’email: di cosa si tratta?

Sappiamo bene come l’Isee sia uno dei requisiti più richiesti. Questo raccoglie tutte le informazioni sul nucleo familiare. Naturalmente la dichiarazione dei redditi deve essere fatta in maniera precisa. Una volta presentata la dichiarazione si potrebbe avere accesso alle agevolazioni.

La comunicazione dell’Istituto n. 4007 del 17 novembre 2021 riguarda l’annuncio di una rilevazione di Customer experience. Come possiamo immaginare, all’interno ci sarà un link che porterà l’utente ad un questionario. Insomma, non si parla di controlli ma di compilazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). Ed è proprio tale dichiarazione che permette di avere l’Isee. Come annunciato dall’INPS, la rilevazione inizierà dal mese di novembre e riguarderà ben 350 mila utenti. Questi saranno scelti a campione e saranno soggetti con un Isee di massimo 10 mila euro. Nella email non ci sarà solo il questionario ma anche un focus sul Reddito di Cittadinanza.

LEGGI ANCHE >>> INPS, settimana calda tra Rdc, Rem, bonus e pensioni: tutto dal 22 al 30 novembre

Questo servirà a valutare la soddisfazione degli utenti in relazione ai servizi avuti, oltre a quella sul contributo economico. In un secondo momento, l’Istituto renderà noti i risultati. Tutti i dati saranno messi a disposizione del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Per la valutazione del Reddito di Cittadinanza, i dati saranno mandati al Comitato Scientifico. Da precisare che, tutti i dati, saranno in forma anonima.