Freddie Mercury, chi è rimasto vivo dei Queen? Ecco cosa fanno oggi

Freddie Mercury ha contribuito a rendere immortali i Queen, uno dei più grandi ed importanti band della storia. Ma chi è ancora vivo della storia formazione del gruppo britannico? 

Freddie Mercury e i Queen (Getty Images)
Freddie Mercury e i Queen (Getty Images)

Sono passati trent’anni dalla morte di Freddie Mercury ed il mondo ancora piange la morte di quello che è considerato il miglior frontman nella storia della musica internazionale. Quel 24 novembre 1991 ha cambiato per sempre il destino del panorama artistico dei Queen.

Questa sera su Rai 1 rivivremo i primi passi dei Queen, fino all’esibizione del Live Aid del 1985 a Wembley e alla scoperta di Freddie di essere malato di Aids, la “malattia del secolo”. In prima serata andrà in onda Bohemian Rhapsody, il film che vede un magistrale Rami Malek nei panni del leader della band.

Il gruppo, artefice di brani immortali, si è formato a Londra nel 1970 dal magico incontro tra il cantante e pianista Freddie Mercury con il chitarrista Brian May e con il batterista Roger Taylor. Dopo varie incomprensioni, i tre misero su una band che ha plasmato intere generazione. Ancora oggi continua ad influenzare milioni di artisti in tutto il mondo.

La formazione storica composta da Freddie, Brian e Roger si è definitivamente completata nel 1971 con l’ingresso del bassista John Deacon. Vediamo chi di loro è ancora vivo oggi.

Chi è ancora vivo dei Queen? Ecco chi è morto dopo Freddie Mercury

Il primo a morire dei Queen è stato Freddie Mercury, all’età di 45 anni. La causa di morte è ormai nota a tutti, o quasi. Il frontman del gruppo aveva annunciato il 23 novembre 1991, poche ore prima del decesso, di essere risultato positivo al test dell’HIV e quindi di essere malato di Aids.

Dopo la sua morte il gruppo decise di prendersi una pausa di un anno, per capire la strada che dovevano seguire. Ad aprile 1992 May, Taylor e Deacon decisero di organizzare uno dei più grandi concerti della storia della musica, dedicato alla memoria di Mercury nello stadio Wembley di Londra.

Per quanto riguarda gli altri membri del gruppo, sono tutti vivi ma non tutti hanno deciso di rimanere nella band. John Deacon infatti ha deciso di ritirarsi nel 1997. Il bassista, secondo quanto dichiarato in seguito, non si sarebbe mai ripreso del tutto dalla morte di Freddie. Per questo motivo ha faticato ad esibirsi davanti al pubblico, prima di decidere di ritirarsi.

LEGGI ANCHE >>> Bohemian Rhapsody, Buckingham Palace tributa i Queen e Freddie Mercury

Brian May e Roger Taylor invece continuano ad esibirsi insieme. Dal 2005 al 2009 hanno suonato con Paul Rodgers e dal 2011 fanno concerti con Adam Lambert. Hanno partecipato attivamente anche alla sceneggiatura del film Bohemian Rhapsody.