Scaramanzia, sapete quale sarebbe il numero che porta sfortuna? La risposta vi lascerà basiti

In Italia si sta molto attenti alla scaramanzia. Soprattutto su numeri come 13 e 17. Ma esiste un altro numero che, da tradizione, è molto temuto.

Scaramanzia, numeri (AdobeStock)
Scaramanzia, numeri (AdobeStock)

Ogni paese ha delle proprie usanze, tradizioni e cultura. Spesso sentiamo parlare di scaramanzia. Ci sono persone che credono molto e altre che, invece, non sono molto scaramantici. La scaramanzia è quella forma di superstizione in cui alcuni gesti o parole possono allontanare fortuna e sfortuna.

Ad esempio, alcuni, hanno il timore di un gatto nero mentre altri di passare sotto una scala. Tutto questo porta le persone scaramantiche ad agire in maniera molto cauta. Il discorso riguarda anche i numeri. Sappiamo bene come in Italia, per molti, il 13 porti fortuna mentre il 17 significa sfortuna. Tante volte abbiamo sentito parlare del “temibile” venerdì 13. Nonostante il numero 13, questo giorno è visto come sfortunato.

Insomma, come abbiamo visto anche i numeri fanno parte di questo discorso. Naturalmente questi due numeri non hanno lo stesso significato anche da altre parti. C’è un altro numero che sembra essere molto temuto. Andiamo a vedere qual è e perché è così temuto.

Scaramanzia, oltre il 13 e il 17 c’è di più

Per conoscere un numero considerato sfortunato dobbiamo spostarci in Asia. La cultura di Giappone, Cina, Corea e Taiwan teme terribilmente il numero 4. Questo numero è esattamente considerato come il 17 nella nostra cultura. Una spiegazione legata al numero 4 è legata anche alla tetrafobia.

Infatti, in Giappone è molto raro qualcosa che porti al numero 4. Ad esempio, in una struttura, come in un hotel, si passa dal terzo al quinto piano. La particolarità è che il quinto piano rappresenta il quarto piano. Stessa cosa vale per i servizi da piatti e da tè. Non esiste nulla per quattro persone. Il “timore” verso questo numero è dato anche dalla sua pronuncia. Infatti, si pronuncia “shi” e il suono di questa parola è uguale a quello della parola “morte“.

LEGGI ANCHE >>> Coppie, il segreto delle relazioni stabili? Il sondaggio che stupisce

La tetrafobia non è circoscritta solo al numero 4 ma a tutti i numeri in cui è presente questo numero. Questa fobia, però, appare connessa ad un discorso militare giapponese. Il motivo è che, in caso di battaglia, in un quadrivio era ostico da proteggere. Ed è per questo che i nipponici preferiscono incroci a T che si presentano con 2 lati scoperti. Naturalmente il discorso fa parte della cultura dei paesi asiatici. Qui il 4 è un numero come un altro perché abbiamo un altro tipo di tradizione scaramantica.