Attenzione a queste salsicce, potrebbero contenere un corpo estraneo: ritirate

Ancora una volta si parla di alimenti con problemi. Il ministero della Salute ha richiamato un lotto di salsicce. Vediamo perché.

Salsicce (AdobeStock)
Salsicce (AdobeStock)

Molto spesso leggiamo di alimenti con determinati problemi. I richiami, che siano del ministero o delle catene alimentari, servono proprio a difendere il consumatore. Ogni richiamo porta alla luce non solo i problemi del prodotto ma anche come agire. Nel tempo, come abbiamo visto, ci sono state tante motivazioni che hanno portato a dei richiami.

In questo caso, il ministero della Salute ha subito divulgato un richiamo su un lotto di salsicce di maiale. Questo, inevitabilmente, ha portato il prodotto ad essere ritirato dal mercato. L’azione del ministero cerca di essere diretto e tempestivo. Infatti, i richiami si verificano molto spesso. Cosa che non deve stupire dato che i prodotti sono realizzati in ogni angolo della terra. La grande produzione non può essere sempre perfetta.

Per questo motivo, è cosa buona e giusta informarsi. Il lavoro svolto dal ministero della Saluto non va in alcun modo sottovalutato. A questo punto, andiamo a vedere nello specifico tutti i dettagli sul prodotto richiamato.

Attenzione a queste salsicce: i motivi del richiamo

Come anticipato poco prima, il richiamo ha colpito un lotto di salsicce di maiale. Questo è stato immediatamente ritirato dal mercato. La motivazione riguardava la “possibile presenza di corpo estraneo“. Infatti, il pericolo per i consumatori non è solo dato dal prodotto ma anche da fattori esterni.

Il prodotto è realizzato dal Salumificio CCS. Si parla di salsiccia carne suino con lotto produzione 171121. Marchio identificazione IT 2048L CE. La salsiccia è realizzata dal Salumificio Centro Carni dei Sibillini Srl. Lo stabilimento si trova in via Crocedivia 38, Montegiorgio, in provincia di Fermo nelle Marche. Il prodotto era venduto a chilo.

LEGGI ANCHE >>> Attenzione a questo cibo comune: può causare danni al cuore

Come di consueto, per i consumatori che abbiano acquistato il prodotto si raccomanda di restituirlo. La restituzione permetterebbe di avere un altro prodotto oppure un rimborso. Per chi, invece, l’abbia già consumato non si può fare molto. L’auguro è che non si sia beccato il lotto in questione.