Covid, pericolo per le vacanze di Natale: ecco cosa sta accadendo

Il periodo natalizio si sta avvicinando, molte persone pensavano di approfittarne per una vacanza. Il Covid, però, sta cambiano le carte in tavola. Ecco perché.

Covid, vacanze (AdobeStock)
Covid, vacanze (AdobeStock)

Tra Immacolata, Natale e Capodanno molti italiani avevano deciso di prendersi una pausa. Non solo dal lavoro ma anche dalla loro quotidianità. Ma la situazione pandemica sta cambiando le carte in tavola. Si pensi che, da quanto riportato da ilsole24ore, erano 35 milioni di partenze pronte per il periodo natalizio.

La situazione, però, come vediamo sta piano piano peggiorando. Il Governo è pronto ad attuare le contromisure anche se, al momento, siamo nel campo delle ipotesi. A differenza di Austria e Germania che hanno già deciso come agire. L’Italia attende un po’ prima di prendere decisioni sul periodo natalizio degli italiani.

Le prime idee che sono circolate riguardano un Super Green Pass. In aggiunta si potrebbe valutare zona per zona con il ritorno colori. Se questi dovessero cambiare si potrebbe agire con divieti solo per i non vaccinati. Insomma, siamo ancora nel campo delle ipotesi ma molti italiani hanno già preso una decisione. Andiamo a vedere cosa sta succedendo.

Covid, cambiano le vacanze di Natale: ecco perché

La pandemia ha avuto una forte incidenza sulle perdite del turismo. Molti italiani hanno prenotato per le vacanze natalizie. Come detto, il dato si attestava sui 35 milioni di prenotazioni. Visto il periodo di contagi e di incertezze regolamentari, si sono avute, secondo quanto riportato da Swg, ben 2,5 milioni di disdette. Ben 8,5 milioni hanno deciso di andare in vacanza ma cambiare la media. Così da gestire meglio eventuali chiusure.

Dall’altra parte della medaglia, però, ci sono 12 milioni di persone che comunque partiranno senza rinunciare a nulla. Neanche una modifica sul programma stabilito nelle scorse settimane. La situazione è allarmante sia peer i viaggi in Italia sia per quelli all’esterno. Se, come detto, in Italia non ci sono ancora indicazioni chiare diverso il discorso per l’estero.

Vacanze di Natale all’estero: come muoversi?

Se la situazione italiana è ancora nebulosa, quella estera ha lineamenti molto chiari. Naturalmente, chi decide di andare all’estero sa che deve adeguarsi alle regole nazionali. Ad esempio in Germania ci saranno forti restrizioni che non faranno vedere la luce ai mercatini di Natale. l’Austria permetterà l’entrata solo a chi ha il Green Pass, non accettando chi fa il tampone rapido.

LEGGI ANCHE >>> Covid, torna l’incubo lockdown: nuove chiusure da lunedì

La Grecia permette l’accesso col tampone rapido ma senza Green Pass si fa molto poco. In Francia, il tampone dipende dalla situazione del Paese d’origine. Per gli italiani, l’accesso può realizzarsi con il tampone antigenico. Oltreoceano, negli Stati Uniti hanno da poco aperto le frontiere. L’accesso è permesso ai vaccinati con un vaccino ammesso. Insomma, chi vuole viaggiare può farlo. Ci saranno dei piccoli ostacoli ma nulla che impedisca un viaggio.