Biaggi, parole d’amore per Valentino Rossi: tifosi commossi

Max Biaggi ha parlato della rivalità con Valentino Rossi, ma anche del dispiacere che prova di fronte alla notizia del suo ritiro.

Biaggi grande avversario di Valentino Rossi (GettyImages)
Biaggi (GettyImages)

Valentino Rossi ha ufficialmente appeso il casco al chiodo, almeno per quanto riguarda la MotoGP. Il “Dottore” ha tagliato il suo ultimo traguardo in sella alla Yamaha Petronas nel Gran Premio della Comunità Valenciana, raggiungendo Loris Capirossi, Max Biaggi ed i tanti altri italiani che hanno segnato una generazione.

Il ritiro del pilota di Tavullia è una cosa a cui i tifosi non erano pronti, ma neanche i suoi colleghi e gli addetti ai lavori. Un’icona di questo tipo ha dato il massimo per il mondo del motociclismo, vincendo nove mondiali e 115 gare. Si tratta di risultati molto difficili da eguagliare, al pari delle sue doti umane che hanno avvicinato tantissime persone a questo sport.

Un rivale storico del #46 è sicuramente Max Biaggi, con il quale ha vissuto delle battaglie infernali nei primi anni Duemila. Valentino Rossi ha quasi sempre avuto la meglio, riuscendo dove il romano aveva fallito come in sella alla Yamaha, ma duelli del genere sono impressi nella memoria degli appassionati.

Biaggi, splendido omaggio per Valentino Rossi

Qualche tempo fa, in occasione del Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy corso a Misano, il “Dottore” ha corso la sua ultima gara in Italia. Per l’occasione, Guido Meda aveva intervistato lo stesso Biaggi, il quale aveva aperto ad un futuro diverso da quanto accaduto tanti anni fa: “Tra di noi non c’è rapporto, ma chi lo sa, magari il destino ci ha riservato qualcosa da fare insieme tra qualche anno“.

Intervistato da Sky Sport MotoGP nel corso del fine settimana di Valencia, Max ha rincarato la dose: “I nostri sono stati anni indimenticabili, momenti che hanno fatto la storia di questo fantastico sport. Erano tempi diversi, dove rischiavi di farti male in continuazione, non era così invitante la Classe 500 come lo è oggi la MotoGP“.

La parte più interessante dell’intervista riguarda i sentimenti di Biaggi, piuttosto addolorato (sportivamente parlando) dall’addio del suo vecchio rivale: “Sicuramente aver avuto un rivale come Rossi ha dato più lustro a me nelle occasioni che l’ho battuto e idem a lui quando è riuscito a battuto me. La nostra è stata una rivalità molto sentita visto che eravamo entrambi italiani. Devo dire che anche tutti gli altri hanno contribuito a rendere la sua carriera molto speciale, da Stoner a Marquez. Una parte di me si ritira con lui e mi dispiace“.

LEGGI ANCHE >>> Valentino Rossi, “furto” alla Yamaha: non la prenderanno bene

Che ne sarà della MotoGP senza Valentino Rossi? Questo nessuno lo sa, ma come detto anche dal grande Max una parte di tutti noi, della nostra passione verso questo sport se ne va assieme a lui. Di piloti e di personalità di quel calibro sarà pressoché impossibile trovarne altre, anche se i rider attuali non mancano di talento. Ora il “Dottore” andrà a divertirsi in macchina, correndo con la Ferrari nei campionati Gran Turismo. E, francamente, non vediamo l’ora di seguirlo nuovamente in pista.