DAZN, clamorosa decisione: chi può tirare un sospiro di sollievo (per ora)

In settimana si è discusso molto sulla decisione di DAZN sulla doppia utenza. Decisione totalmente ribaltata dopo le polemiche. Ecco perché.

DAZN (AdobeStock)
DAZN (AdobeStock)

In settimana è scoppiata la polemica per la possibile decisione di DAZN sulla doppia utenza. Tale situazione ha portato i tifosi ad imbufalirsi e la politica a muoversi. Nella figura di Mario Draghi e il ministro dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. Tutto questo ha portato alla recentissima retromarcia da parte della piattaforma streaming.

Ricordiamo che nelle regole di DAZN si dava spazio alla famosa concurrency. Questa sarebbe la possibilità da parte di due utenti di poter usufruire dello stesso abbonamento. E di avere la possibilità di vedere il medesimo contenuto. Ed è proprio su questa modalità che arrivava la decisione, drastica, di DAZN.

Una decisione che ha scatenato tantissime polemiche via social. Soprattutto perché prese nel pieno della stagione e con tanti tifosi che usufruiscono di questo servizio. Ma proprie ieri, la piattaforma streaming, ha comunicato che la modalità continuerà ad esserci ma solo momentaneamente.

DAZN: ecco fino a quando ci sarà la doppia utenza

La prima decisione ha creato un caos mediatico clamoroso. Tanti tifosi hanno minacciato di disdire l’abbonamento e vedere le partite in altro modo. Anche la politica si è mossa nella direzione di preservare i consumatori. In tutto questo ambiente, DAZN ha deciso di continuare a fornire la doppia utenza.

Al momento, quindi, tutto resta come prima. Il comunicato della piattaforma è stato: “nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione e con l’obiettivo di tutelare l’interesse dei nostri abbonati, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso”. Nel comunicato si sottolineano due temi importanti: gli abusi contrattuali e la pirateria. Cose che verranno approfondite durante il faccia a faccia con Giancarlo Giorgetti, ministro dello sviluppo economico.

LEGGI ANCHE >>> Diletta Leotta e la sua “prima volta”: il racconto su DAZN (VIDEO)

Per questa stagione, dunque, tutto continuerà normalmente. Diverso il discorso per la prossima stagione. Dal comunicato si capisce come l’incontro con il Ministro Giorgetti sia anche per far capire le idee future con nuove proposte per i consumatori in cui potrebbe venir meno la doppia utenza. La vicenda è solo temporaneamente finita, non resta che attendere e vedere le sue evoluzioni.