L’impero economico di Valentino Rossi: il suo fatturato è da sballo

Valentino Rossi non è solo uno dei piloti più titolati della storia del motociclismo, ma anche uno straordinario imprenditore che incassa cifre record.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Il centauro della Yamaha è considerato uno dei piloti più forti di sempre. Un talento precoce, che è diventato con merito nove volte campione del mondo. Per venticinque anni, Valentino Rossi, ha fatto gridare i tifosi la domenica davanti allo schermo ed impazzire gli avversari in pista. Un patrimonio italiano che al termine della stagione 2021 ha deciso di chiudere la sua gloriosa carriera in MotoGP.

Nel corso della sua vita Valentino non si è concentrato solo sulla pista, essendo riuscito ad emergere tra i piloti più forti di diverse generazioni. Il Dottore ha poi investito in diverse attività e lo ha fatto continuando a coltivare le sue passioni preferite. Ha trionfato in tutte le classi del motomondiale, debuttando giovanissimo in Aprilia in 125. La prima affermazione iridata giunse nel 1997 e con il team italiano vinse anche l’anno successivo in 250. Nei cambi di categoria il centauro di Tavullia ha sempre avuto bisogno di un anno di adattamento, per poi dominare in ogni classe in cui ha partecipato. E’ l’unico pilota nella storia del motomondiale, infatti, ad essersi aggiudicato il titolo in quattro classi differenti: 125, 250, 500 e MotoGP.

Le imprese di VR46

Valentino Rossi è stato, naturalmente, tra i piloti più pagati di sempre. In MotoGP il pesarese ha incassato cifre da capogiro. La netta supremazia dimostrata ai tempi della Honda nella top class gli aprì le porte al passaggio nel team Yamaha. Il Dottore si prese un bel rischio a lasciare un team vincente che pendeva dalle sue labbra, per passare alla casa costruttrice rivale, che aveva vinto un solo titolo nei precedenti dieci anni nella classe regina.

Le sue imprese storiche in MotoGP hanno attirato i fan di tutto il mondo. Il sostegno ricevuto dai tifosi è stato essenziale per renderlo un imprenditore di successo. In pista amato ed osannato, nella vita di tutti i giorni Vale si è trasformato in imprenditore di sé stesso. Fu il primo nell’ambiente a creare un marchio che proponesse prodotti pensati per i suoi tifosi. Il suo merchandising è stato imitato dai campioni del mondo che lo hanno succeduto, tuttavia con risultati molto diversi. La divisione marketing della VR46 è cresciuta in modo esponenziale, impiegando oltre 40 persone e fatturando 20 milioni di euro. Tanti piloti si sono legati a Rossi con un contratto per la produzione del proprio merchandising. Centauri come Dani Pedrosa, Carl Crutchlow, Pol Espargarò, Scott Reading, Maverick Vinales, Franco Morbidelli, i giovani della Driver Academy del Dottore e il campione crossista di MXGP Tony Cairoli, hanno scommesso sull’impresa targata VR46 Racing Apparel.

Valentino Rossi, un fenomeno anche nei guadagni

Secondo una stima della nota rivista Forbes, il Dottore è uno degli sportivi più pagati del ventunesimo secolo. In un anno di crisi tecnica come il 2020, il pesarese ha messo nel portafogli la cifra record di 140 milioni di dollari. La scorsa stagione, l’ultima nel team ufficiale Yamaha, è stata tra le peggiori della sua carriera. L’ingaggio rappresenta una delle voci che permettono al centauro di raggiungere certe somme, ma non la principale. Intorno alla figura di Vale ruotano sponsor, aziende a suo nome e il team VR46. Quest’ultimo è il suo orgoglio più grande, avendo lanciato tante giovani promesse.

La sua Academy è diventata un punto di riferimento nel panorama mondiale del motociclismo. Il prossimo anno la squadra del Dottore sbarcherà in MotoGP, avendo siglato un accordo di collaborazione con la Ducati. L’Aramco Racing Team VR46 è nato sulle solide basi della joint venture con Saudi Aramco, società che fa capo alla famiglia reale saudita. Per il debutto nella classe regina sono in arrivo nuovi sponsor, che seguiranno il campione anche dopo la sua ultima gara in MotoGP con il team Yamaha Petronas. Da quest’ultimo, nel 2021, Rossi ha percepito quattro milioni di stipendio, tre in meno rispetto alla passata stagione nella squadra ufficiale della casa di Iwata.

LEGGI ANCHE >>> Come visitare il ranch di Valentino Rossi? Arriva la clamorosa opportunità

Tra le innumerevoli attività connesse al nome di Valentino Rossi, a Tavullia sono presenti anche la gelateria, il bar, la bottega e l’osteria del nove volte campione del mondo. Il Paese è diventato una mecca per i suoi tifosi. Qualora aprisse le porte del suo Motor Ranch con un biglietto per un giro di pista nel suo circuito provato, siamo certi che il pilota della Yamaha potrebbe fare sold out per anni a venire.