DAZN, dramma per i tifosi: la nuova stangata della piattaforma streaming

Dazn sta per annunciare una bruttissima notizia per tutti i tifosi abbonati. Una decisione che potrebbe portare diverse polemiche.

DAZN (AdobeStock)
DAZN (AdobeStock)

Il calcio in televisione, nel corso del tempo, ha cambiato modo di mostrarsi. Con l’avanzamento delle nuove tecnologie si è passati dalla normale parabola fino allo streaming. Cosa che, almeno per il momento, ha lasciato un po’ l’amaro in bocca in tutti i telespettatori.

Questo perché, come si è visto, ci sono stati moltissimi problemi nella visione dei contenuti. Dazn è arrivata da due anni ma quest’anno è riuscita ad acquistare l’intero pacchetto che permette la trasmissione del campionato di Serie A. Come spesso accade, gli abbonamenti sono divisi dagli utenti. Questo da la possibilità a due persone di vedere i contenuti.

Questa modalità si chiama concurrency. E permette a due utenze collegate allo stesso abbonamento di vedere contemporaneamente il medesimo contenuto. La brutta notizia per i tifosi di tutta Italia riguarda proprio questa modalità. Andiamo a vedere nello specifico la probabile nuova posizione di Dazn.

Dazn, brutta notizia per gli utenti: stop alla concurrency?

Come riportato da “Il Sole 24 ore“, sembra proprio che questa modalità possa a breve essere stoppata. Dazn sembra pronta a stoppare la doppia utenza sullo stesso contenuto da due dispositivi che si trovano a distanza. Una cosa che sicuramente genererà polemiche. Lasciando ancora più insoddisfatti i tifosi italiani.

Al momento, la società non ha confermato la notizia. Però, le voci continuano ad arrivare e si fanno sempre più insistenti. Le comunicazioni sarebbero pronte a partite. All’interno ci sarebbe anche la possibilità di recesso del contratto entro 30 giorni. Se dovesse essere confermata la decisione, la brutta novità potrebbe essere applicata verso metà dicembre.

LEGGI ANCHE >>> Dazn ai confini della realtà, ennesimo disservizio: adesso è polemica

Probabilmente, tale mossa deve essere vista in due direzioni. La prima è per contrastare la pirateria. Sappiamo bene come, ancora oggi, sia una percentuale così ampia. Mentre il secondo punto riguarda gli abbonamenti. Tale mossa potrebbe permettere un aumento degli abbonamenti. Dato che si sarebbe riscontrata una percentuale del 20% della doppia utenza contemporanea. Vedremo se la società applicherà effettivamente questa decisione. In caso, sicuramente farà discutere.