Cosa fa oggi Pino Donaggio? Ecco la vita del grande cantautore

Pino Donaggio è un cantautore e compositore italiano che in passato ha collaborato con grandissime maestranze del cinema. Vediamo cosa fa oggi. 

Pino Donaggio (Getty Images)
Pino Donaggio (Getty Images)

Negli anni Sessanta e Settanta Pino Donaggio era uno degli artisti maggiormente considerati nel mondo della musica, dello spettacolo e del cinema. Negli anni ha scritto grandi successi, quello maggiore è senza dubbio il brano Io che non vivo (senza te), capace di vendere oltre 80 milioni di copie nel mondo.

Nella sua vita non è emerso solo come cantautore, ma anche come compositore di colonne sonore. Ha lavorato con grandissimi registi nel mondo del cinema. Parliamo di personalità come Brian De Palma, Pupi Avati e Dario Argento. Conosciamolo meglio e vediamo che cosa fa oggi.

Chi è Pino Donaggio: età, vero nome, carriera, biografia

  • Nome: Giuseppe Donaggio
  • Nome d’arte: Pino Donaggio
  • Data di nascita: 24 novembre 1941
  • Luogo di nascita: Burano, Venezia
  • Età: 79 anni
  • Segno zodiacale: Sagittario
  • Professione: cantautore e compositore

Giuseppe Donaggio è nato a Burano, in provincia di Venezia, il 24 novembre 1941 sotto il segno del Sagittario. E’ un figlio d’arte, in quanto i genitori erano musicisti. Studia musica, in particolare violino, da quando aveva 10 anni, diplomandosi prima al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia e poi al Giuseppe Verdi di Milano.

Debutta al Festival di Sanremo nel 1961 con un brano classico, figlio della sua formazione al Conservatorio. Il titolo era Come sinfonia, inciso anche da Mina. Torna alla kermesse due anni dopo, con Giovane giovane, e nel 1964 con Motivo d’amore.

Ma la canzone che lo consacra al grande pubblico arriva nel 1965: Io che non vivo (senza te) arriva prima in classifica per tre settimane. Il brano fa il giro del mondo grazie alla versione inglese, dove tantissimi artisti l’hanno reinterpretata.

La carriera come compositore

Per tutti gli anni Sessanta partecipa ad altre edizioni del Festival della canzone italiana, ma senza mai riconfermare il successo del ’65. Dagli anni Settanta, allora, inizia una “seconda carriera” come compositore di colonne sonore. Esordisce nel 1973 come musicista per il film A Venezia… un dicembre rosso shocking (Don’t Look Now).

Dietro quel lavoro viene contattato da Brian De Palma per lavorare con lui, iniziando uno dei sodalizi più importanti nella storia del cinema. Negli anni Donaggio diventa uno degli artisti più richiesti: Lauren Bacall, Dario Argento,  Joe Dante, Benigni e Troisi, Verdone e Pozzetto, Pieraccioni, Giuseppe Ferrara, Pupi Avati, Liliana Cavani e Claudio Fragasso sono solo alcuni dei registi che hanno voluto lavorare con lui.

Dopo l’esperienza con Fregasso con Palermo-Milano solo andata e Milano-Palermo il ritorno, Donaggio inizia a lavorare anche per la televisione. Firma musiche per diversi film e fiction di Rai e Mediaset, tra cui quelle di Don Matteo.

Cosa fa oggi Pino Donaggio?

Oggi Pino Donaggio è sempre attivo nel mondo della musica, anche se non più come prima. Nel 2015 Carlo Conti lo vuole sul palco dell’Ariston per ricevere il Premio alla Carriera Festival di Sanremo. Nel 2018 è stato scelto come presidente della giuria della kermesse italiana da Baglioni. Nel 2019 ha ricevuto il Premio Tenco alla carriera.

LEGGI ANCHE >>> Chi è Leonardo De Amicis? Età, vita privata e Instagram del direttore d’orchestra

Pino Donaggio, la vita privata: moglie e figli

In merito alla vita privata dell’artista veneto, sappiamo che dal 1966 è sposato con Rita Cucco, la donna per cui ha scritto Io che non vivo (senza te). Sulla donna abbiamo poche informazioni, siamo a conoscenza che è di Venezia e dal matrimonio sono nati due figli: Cristiano ed Elisabetta.