Berlusconi al Quirinale: sui social già impazza la polemica

Si rincorrono sempre più con insistenza le voci che vogliono Silvio Berlusconi al Quirinale. Il nome dell’ex Presidente del Consiglio è tra i più gettonati dell’ultima ora. Ma sui social impazza la polemica. 

Silvio Berlusconi (Getty Images)
Silvio Berlusconi (Getty Images)

Passate le elezioni amministrative e regionali, adesso l’argomento principale di cui le istituzioni politiche sono coinvolte è l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. E’ uno degli eventi più attesi di fine anno, dove i nomi che si rincorrono per il dopo Mattarella sono davvero tanti.

La data in cui Sergio Mattarella dovrebbe lasciare il Colle è fissata al 3 febbraio. Quel giorno, l’Italia dovrà avere il nuovo garante della Costituzione. Per il momento, non sappiamo ancora la data ufficiale di quando il Parlamento si riunirà in seduta comune. Tuttavia già si sta parlando su chi potrebbe essere il nuovo Capo di Stato.

Nelle ultime ore sta circolando sempre di più la voce che vuole Silvio Berlusconi al Quirinale. Una tesi sempre più insistente, che arriva dai “conti artigianali” che sono stati fatti e che dicono che l’ex Presidente del Consiglio avrebbe i numeri per salire al Colle. Vediamo nello specifico.

Presidente della Repubblica: i numeri di Berlusconi

Secondo quanto trapela, pare che Berlusconi avrebbe in tasca già 433 voti su 950 seggi in Parlamento per salire al Quirinale. Questo contando i voti del suo partito Forza Italia e quelli dei due alleati Fratelli d’Italia e Lega. Se a questo numero aggiungiamo i delegati delle ragioni, il numero che lo vorrebbe al Colle salirebbe a 468 voti.

Per riuscire a vincere, nel caso il Parlamento non si mettesse d’accordo durante le prime tre votazioni, dal quarto scrutinio in poi basterebbero solo 505 voti. Questo vuol dire che a Silvio Berlusconi basterà trovare 57 parlamentari disposti ad eleggerlo come Capo di Stato.

Sappiamo molto bene che ad uno come lui, con la sua esperienza e con i suoi contatti, non è difficile trovare quei voti. Basta che si guarda intorno, a partire dai 43 parlamentari di Italia Viva che, dopo essersi assentati dalla votazione sulla “tagliola” del Ddl Zan, non stupirebbe se sostenessero “l’amico” dello storico Patto del Nazareno. Per quanto riguarda gli altri nomi, Berlusconi potrebbe contare sull’appoggio degli ex grillini e di una parte dei 55 “non allineati”.

Berlusconi al Quirinale: la notizia terrorizza il web

Proprio quando la possibilità di vedere Silvio Berlusconi come nuovo Presidente della Repubblica si fa sempre più viva, i social hanno iniziato a polemizzare. Su Twitter, il social più attento all’attualità, la chiave “Berlusconi al Quirinale” è top trend, dove tantissime persone stanno sottolineando i loro malumori alla sola notizia.

“Se il Parlamento impazzisse e decidesse di eleggere Berlusconi al Quirinale, io rendo il mio passaporto al Ministero degli Interni. – ha detto l’ingegnere Carlo De BenedettiSarebbe una cosa indegna”. Un pensiero comune, da quello che si legge sui social.

LEGGI ANCHE >>> Draghi, partita la corsa al Quirinale: ecco chi lo appoggia

“Non riesco ad immaginare niente di più osceno e terrificante di Berlusconi al Quirinale”, scrive un utente su Twitter. “Se Berlusconi va al Quirinale dico a mia moglie di ritirare la sua richiesta per la cittadinanza italiana”, scrive un altro utente.