Che titolo di studio ha Carlo Conti? Incredibile la sua scelta

Tra i conduttori più famosi ed amati del piccolo schermo c’è sicuramente Carlo Conti. Vediamo qual è stato il suo percorso di studi prima di approdare in televisione. 

Carlo Conti (Getty Images)
Carlo Conti (Getty Images)

Tra gli ospiti di Serena Bortone ad Oggi è un altro giorno ci sarà anche il noto conduttore Carlo Conti. Uno dei volti più famosi delle reti di Rai 1, conquistando migliaia di persone con i suoi programmi d’intrattenimento. Negli ultimi dieci anni, infatti, la sua popolarità è cresciuta in modo esponenziale, tanto da conquistarsi il palcoscenico del Teatro Ariston.

Carlo, infatti, ha condotto per tre anni consecutivi il Festival di Sanremo, dal 2015 al 2017, diventando anche il direttore artistico e riuscendo a migliorarsi edizione dopo edizione. Dopo ha passato la palla a Claudio Baglioni, ma non ha escluso che in futuro potrebbe tornare ad avere un ruolo primario alla kermesse musicale.

Ma non solo Sanremo nell’esperienza professionale del conduttore. Tantissimi sono i programmi di successo di Rai 1 che sono diventati importanti grazie alla sua presenza. Parliamo di Tale e quale show, attualmente in onda ogni venerdì, ma anche I migliori anni, L’anno che verrà, la cerimonia dei David di Donatello, Domenica In e molti altri show.

Un successo clamoroso, arrivato grazie ad una lunga gavetta. Ma vediamo qual è il suo titolo di studi ed il suo percorso scolastico che lo ha portato a farsi amare da milioni di persone in tutta Italia.

Carlo Conti, il suo percorso di studi: lascia il posto in Banca per la radio

Come in moltissimi sapranno, Carlo è nato a Firenze il 13 marzo 1961. Rimane orfano di padre a soli 18 mesi, un evento che lo ha segnato per tutta la vita e che ancora oggi ne parla. Giuseppe Conti, infatti, muore a causa di un tumore ai polmoni, lasciando il figlio e la moglie Lolette da soli.

Dopo aver preso la licenza media, si iscrive alla scuola magistrale superiore di Ragioneria. Terminati gli studi di ragioneria, ottiene subito il posto fisso in Banca. Un lavoro che non lo soddisfa appieno, tanto che decide di lasciare il posto come bancario nel 1986 e dedicarsi alla sua passione più grande: la radio.

LEGGI ANCHE >>> Carlo Conti il cambiamento è sorprendente: lo scatto spiazza

Lavora per diverse radio locali private a Firenze e poi diventa disc jockey e speaker radiofonico a livello nazionale. Un’esperienza che l’è servita quando è stato scelto come direttore artistico di Sanremo, dimostrando di avere capacità nel riconoscere brani che potevano avere un futuro al di là della competizione canora.