Vaccino Covid, raro effetto collaterale: ecco chi non può farlo

Mentre si sta ipotizzando una terza dose per tutti, l’autorità sanitaria sta valutando se è il caso o meno di sottoporre il vaccino anti Covid-19 ad una categoria di persone. 

vaccino covid-19 (AdobeStock)
vaccino covid-19 (AdobeStock)

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha rimandato la decisione se approvare il vaccino Covid-19 di Moderna per l’uso nei bambini e adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni. L’annuncio è stato dato dalla stessa società nella giornata di domenica.

“La sicurezza dei destinatari del vaccino è di fondamentale importanza per Moderna. – si legge nel comunicato – La Società è pienamente impegnata a lavorare a stretto contatto con la FDA. Per supportare la loro revisione ed è grata alla FDA per la loro diligenza”, ha sottolineato Moderna nella nota.

La revisione della FDA della domanda di Moderna potrebbe non essere completata prima di gennaio. La società, infatti, potrebbe bloccare la somministrazione del vaccino negli adolescenti fino all’inizio del 2022. La richiesta della società di autorizzare la somministrazione era partita a giugno. Moderna ha detto che la FDA ha informato la società del ritardo venerdì.

Vaccino Covid-19 Moderna: rischio di un raro effetto collaterale negli adolescenti

L’obiettivo di questo rinvio è di consentire alla FDA di esaminare le segnalazioni di un raro effetto collaterale in coloro che hanno ottenuto l’iniezione.  Si tratta di miocardite o infiammazione del muscolo cardiaco.

Un recente studio non pubblicato dell’Agenzia per la salute pubblica svedese ha mostrato un rischio leggermente aumentato di infiammazione del muscolo cardiaco. E ha spinto quattro paesi a smettere di somministrare il vaccino agli adolescenti. Il vaccino dell’azienda era stato precedentemente approvato dall’Agenzia europea.

Moderna ha affermato di non avere ancora accesso alle recenti analisi internazionali. La società ha stimato che oltre 1,5 milioni di adolescenti hanno ricevuto il vaccino. E ha affermato che non sembra esserci un aumento del rischio di miocardite in quelli di età inferiore ai 18 anni.

LEGGI ANCHE >>> Moderna, il vaccino sarà iniziato a distribuire dalla prossima settimana in Italia

C’è da dire che sia i vaccini Moderna che Pfizer hanno dimostrato di produrre miocardite come un raro effetto collaterale. Tuttavia, anche le infezioni virali, incluso il Covid-19, possono causare miocardite. La maggior parte dei bambini e degli adolescenti che soffrono di miocardite guarisce.