Barcellona, Aguero si accascia in campo: trasportato in ospedale

Barcellona paura per Sergio Aguero, durante il match con l’Alaves è finito a terra da solo per un fastidio al torace: come sta?

Sergio Aguero malore Barcellona
Fonte Foto Getty Images

Al quarantunesimo tra Barcellona e l’Alaves, El Kun è stato costretto ad abbandonare il campo da gioco. Una giornata a dir poco nera per il club spagnolo, al pareggio con l’Alaves si è aggiunta la preoccupazione per lo stato di salute di Sergio Aguero.

L’argentino, sostituito al 41esimo del primo tempo, ha accusato in campo un fastidio al torace. Aguero è stato immediatamente prelevato dal Camp Nou per accertamenti sul suo stato di salute, scopriamo quindi come sta attraverso la nota ufficiale del Barcellona.

Sergio Aguero in ospedale, come sta El Kun?

Sergi Barjuan, tecnico ad interim, da poco approdato sulla panchina del Barcellona, si trova ad affrontare la prima vera sfida. Durante il match tra il Barcellona e Alaves l’attenzione è stata catturata da Sergio Aguero, fino a terra con la mano sul petto nel corso del primo tempo.

Immediato il soccorso in campo del personale medico che ha scortato l’attaccante argentino fuori dal campo. Pur non essendosi reso necessario l’utilizzo di una barella, Aguero è stato immediatamente trasportato in ospedale per controlli cardiaci d’emergenza, al suo posto in campo Coutinho.

Sul profilo Twitter ufficiale del Barcellona è apparsa nelle ultime ore una nota sullo stato di salute dell’attaccante argentino: “Aguero ha riportato un fastidio al torace ed è stato trasportato in ospedale per controlli cardiaci.”

A match finito è arrivato il commento di Sergi Barjiuan, che proprio in questi giorni ha visto confermato il suo ruolo di di tecnico ad interim, in attesa che Xavi Hernández risolva il contratto con l’attuale club (Al-Sadd) per tornare al Barca come allenatore.

Barjiuan ha ammesso che Aguero una volta uscito dal campo ha affermato di sentirsi un po’ storidito e che il personale medico presente allo stadio ha deciso per il trasporto in ospedale per sottoporre l’attaccante a ulteriori analisi.