Pensione di reversibilità e assegno sociale: sono compatibili?

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Vi è compatibilità tra la pensione di reversibilità e l’assegno sociale? I dettagli dei trattamenti economici, requisiti e cosa c’è da sapere

Pensione di reversibilità e l'assegno sociale, sono compatibili?
Denaro (fonte foto: AdobeStock)

Quando si parla di temi riguardanti i trattamenti economici, l’attenzione è molto alta poiché le domande spesso non mancano anche a proposito delle compatibilità, dei requisiti, se spetta o meno riceverli in base alla propria situazione: come nel caso della pensione di reversibilità e dell’assegno sociale. Ecco di che cosa si tratta nel particolare.

Qualora si verificasse la morte del coniuge, quello superstite che è titolare dell’assegno sociale può percepire anche la pensione di reversibilità? Questa è una delle domande in questione che riguarda alcuni requisiti al fine di poterla percepire.

Come si può leggere su TheWarm.net, tale pensione rappresenta un diritto inderogabile per il coniuge, al di là di quello che è il suo regime patrimoniale. La pensione dunque, si legge, verra percepita, tuttavia l’assegno sociale, ciòè la relativa erogazione verrà sospesa in presenza di un elemento, ovvero qualora il reddito dovesse andare oltre la cifra di 5.818.93 euro l’anno.

Questa, si legge ancora, rappresenta essere la soglia limite riguardo il riconoscimento dell’assegno sociale.

Pensione di reversibilità e assegno sociale: requisiti, limiti, come funziona

Quando si affrontano tematiche importanti come quella relativa ai trattamenti economici, come detto comprensibilmente l’attenzione è sempre molto alta e le domande a tal riguardo non mancano, proprio come per quel che concerne la pensione di reversibilità e l’assegno sociale.

Come detto dunque, e come si può leggere su TheWarm.net, l’erogazione dell’assegno sociale sarebbe sospesa qualora il reddito fosse superiore alla detta cifra.

Nella casistica secondo cui, si legge ancora su TheWarm.net, il coniuge superstite che percepisce l’assegno sociale dovesse rientrare nei limiti previsti, ovvero quelli sopracitati di 5.818.93 euro l’anno, sarebbe in grado di poter percepire anche la pensione di reversibilità.

Le cifre relative all’importo sarebbero ridotte fino al punto in cui poter rientrare nei limiti previsti e stabili dalla legge.

LEGGI ANCHE >>> Da Postepay a Postepay, trasferire soldi: il dettaglio poco noto

In ogni caso e a prescindere da tutto, è importante ed opportuno confrontarsi e rivolgersi agli esperti del settore e specialisti, così da poter ricevere informazioni, chiarire ogni dubbio ed approfondire questa come altre questioni, tanto in generale quando nel particolare della propria situazione, e seguire le indicazioni ricevute.