Multe salatissime per gli automobilisti che dal 15 novembre non rispettano questa regola

Gli automobilisti sulle strade sanno bene che il rispetto delle regole e del codice è fondamentale per evitare multe salatissime.

pneumatici
pneumatici

Essere automobilisti, oggi, nel 2021, non è affatto una banalità. Bisogna possedere nervi saldi, profondo senso di responsabilità, partendo da se stessi e poi per gli altri, inteso sia i “viaggiatori” che eventualmente salgono a bordo della nostra vettura, sia tutti gli altri utenti della strada, che si trovano sia a bordo di altri veicoli che a piedi. Lo zelo per evitare piccoli o grandi incidenti non è mai abbastanza. E a volte non è sufficiente, quando “dall’altra parte” intercorrono colpe gravi che ci coinvolgono in situazioni drammatiche.

Non ci meravigliano più, ma non possono smetterci di colpirci nel profondo, “le storie nere” di chi diventa un pericolo per gli altri con abusi di alcol e droga, causando vere e proprie tragedie. E così, non è retorica, con l’avvicinarsi della stagione invernale e il trasformarsi delle strade in rischiosi cumuli di acqua, ghiaccio e neve, non possiamo ignorare le regole che ci impongono prudenza e atteggiamenti in linea con i cambiamenti climatici.

Le multe, spesso salatissime, potrebbero rivelarsi davvero deleterie per le nostre eventuali già magre risorse. Per evitarle, per non incorrere in pericolose sanzioni, occorre essere “ligi ai doveri” che ci vengono imposto dal codice della strada.

Ecco, uno dei famosi “colpi di mannaia”: di quelli che vorremmo, dal primo giorno in cui abbiamo preso la nostra patente di guida fino all’ultimo, vorremmo di certo evitare.

Parliamo di regole da rispettare, parliamo delle ruote termiche, indispensabili con l’arrivo del freddo sulle nostre strade.

La sicurezza, per un automobilista, non mai è un’optional e va tenuta sempre ai massimi standard. Ecco perché dal prossimo 15 novembre è previsto il passaggio alle gomme invernali o, in alternativa, alle gomme quattro stagioni.

L’obbligo di legge varrà dal 15 novembre sarà in vigore fino al prossimo 15 aprile 2022. In realtà la legge consente 1 mese di cuscinetto, di deroga, sia all’inizio che alla fine del periodo. Gli pneumatici termici, infatti, si possono già montare a partire dal 15 ottobre. Pertanto, tra circa 3 settimane scatterà l’obbligo del cambio gomme.

Ed eccola una nuova “spada di Damocle” che pende sulle nostre. C’è poco da scherzare. Fino a 355 euro di multa sono in arrivo per chi circola sulle strade senza questi fondamentali dispositivi. In ballo c’è la sicurezza nostra e degli altri utenti della strada.

Tra i tipi di attrezzature-anti mal tempo, è possibile installare anche catene da neve omologate, ma vanno naturalmente disposte sulle ruote solo in caso di stretta necessità legata alle condizioni meteorologiche. Sia le gomme termiche che quelle quattro stagioni hanno la medesima funzione e “proteggono” gli automobilisti dalle sgradite sorprese delle pesantissime sanzioni.

Non bisogna nemmeno dimenticare che comunque non è una spesa da poco quella che comporta “il rifornimento” di questi tipi di ruote per affrontare la stagione fredda. Si parte da poche centinaia di euro per un veicolo “normale” , fino a oltre mille euro per un suv. Insomma un esborso ingente non da nulla.

Ma andiamo a vedere nei dettagli fino a che punto possono arrivare le sanzioni per gli automobilisti “distratti”. In particolare “la multa” per chi non dispone dei citati dispositivi si parte da 41 e arriva fino a 168 euro, se l’infrazione viene contestata in un centro urbano. Si sale invece da 84 a 355 euro nel caso in cui l’accertamento dell’infrazione avviene su strade extra urbane. Infine, “l’agente” accertatore dell’irregolarità può disporre l’eventuale fermo del veicolo fino alla messa in regola degli pneumatici.

LEGGI ANCHE >>> Auto usata da privato, attenzione a questi aspetti prima di acquistare

In conclusione la normativa dice testualmente che “per poter circolare occorre montare pneumatici M+S, ossia Mud and Snow (tradotto: fango e neve). Sul fianco dello pneumatico dovrà esserci uno di questi simboli: “M+S”; “MS”; “M/S”; “M-S”; “M&S”. Non hanno invece validità le altre possibili diciture, tipo: “invernali”.