Zerocalcare, dove guardare la serie “Strappare lungo i bordi”

Alla Festa del Cinema di Roma è stato presentato in anteprima la nuova serie d’animazione Strappare lungo i bordi. Ecco dove puoi vedere l’opera. 

Zerocalcare (Facebook)
Zerocalcare (Facebook)

Scritto e diretto dall’artista italiano Michele Rech – il vero nome di ZerocalcareStrappare lungo i bordi sarà presto disponibile al pubblico. La serie è stata presentata in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, dove l’autore ha parlato dell’opera e di come questa è stata realizzata.

Lo spettacolo era stato annunciato circa un anno fa, da quel momento nessuno aveva saputo più nulla di quando sarebbe uscita. Fino a poco tempo fa, dove è stato rivelato quando e dove vedere la nuova serie televisiva che da vita a un graphic novel italiano.

Dove vedere “Strappare lungo i bordi” di Zerocalcare?

Strappare lungo i bordi sarà disponibile in streaming per tutti gli abbonati di Netflix a partire da mercoledì 17 novembre. I sei episodi sono stati scritti, creati e diretti interamente dall’artista romano. Ognuno di questi ha una durata di circa 15 minuti.

Durante la presentazione, è stato rivelato che la serie è in pieno stile Zerocalcare. In poche parole è uno spettacolo concentrato in pochi minuti, dove parole, riflessioni e citazioni sono al centro della narrazione.

Zerocalcare ha saputo raccontarci settimana dopo settimana la quarantena durante la pandemia. È stato questo esperimento che ha incuriosito Netflix, tanto da annunciare la serie televisiva raccontata e ideata da Zerocalcare sulla piattaforma.

Strappare lungo i bordi, trama e trailer

Strappare lungo i bordi è essenzialmente un raconto di Zerocalcare pieno di flashback e curiosità. La narrazione spazia dall’infanzia dell’artista romano fino ai giorni nostri, in cui il disegnatore intraprende un viaggio in treno insieme agli storici amici Sarah e Secco.

A racontare le vicende è la voce dello stesso Zerocalcare che, non solo doppia se stesso, ma anche tutti gli altri personaggi. Ad aiutarlo è Valerio Mastandrea che doppia l’armadillo, come possiamo capire dal trailer.

A un anno dalla sua prima promozione, non era ancora stata annunciata una data. Ma nelle ultime settimane sono usciti altri due corposi trailer, al termine dei quali c’era una data di uscita che in molti aspettavano.

Chi è Zerocalcare?

Michele Rech, meglio conosciuto come Zerocalcare, è nato a Cortona, il 12 dicembre 1983, ma ha trascorso i primi anni della sua vita in Francia, nel paese d’origine della madre. Lo stile spigliato ed estroverso, il tratto caratteristico e il timbro vocale, invece, sono tutti romani.

LEGGI ANCHE >>> Come fare per non pagare Netflix, è ancora possibile?

Il primo lavoro come fumettista è il racconto della drammatica giornata del G8 di Genova del luglio 2001. In seguito parteciperà a numerose edizioni di concorsi ed eventi sul fumetto. In questi anni ha lavorato alle locandine di varie manifestazioni, eventi e concerti. Nel 2011 pubblica la prima opera, La profezia dell’armadillo con il disegnatore Makkox.