Caffè come al bar ma fatto a casa: il segreto con la moka che in pochi conoscono

Come fare il caffè a casa, con la propria moka, come quello del bar? Gusto e sapore, il segreto che in pochi conoscono

Caffè come al bar ma a casa: il segreto con la moka che pochi sanno
Caffè (fonte foto: AdobeStock)

È una delle bevande più amate e diffuse, il caffè, parte della tradizione e simbolo stesso della italianità, ma non tutti sanno che vi è un segreto, un modo di farlo con la moka, che può portare il sapore ad assomigliare a quello che si prende al bar: ma ecco di che cosa si tratta nello specifico.

È un piacere fisso che, in diversi momenti della giornata a seconda delle abitudini, accompagna le giornate, i pasti e i momenti degli italiani, basti pensare a quello che si prende al mattino o a quello consumato dopo pranzo in risposta alla tipica sonnolenza che può sopraggiungere dopo aver mangiato.

La bevanda in questione va consumata con moderazione, senza esagerare ed evitando abusi, nelle giuste quantità, e il relativo sapore è molto gustoso per chi lo beve, al di là delle diverse varianti in cui si può consumare.

Vi sono, ad esempio, coloro che lo prendono mediante la moka, chi potendo scegliere preferisce quello del bar o chi a casa si è munito di macchinetta, cialde o polvere. Ma come fare, con la moka, a fare un caffè simile a quello del bar?

Caffè con la moka: a casa il gusto di quello preso al bar, come fare?

Trattandosi di una bevanda tipica, diffusa e molto amata, parte della tradizione degli italiani, non mancano aneddoti, particolari, dettagli e anche la ricerca di gusti e sapori, a proposito del caffè, proprio come quello di chi lo vorrebbe come al bar ma consumato a casa con la propria moka.

Sottolineando che tale bevanda va consumata con moderazione e senza esagerare, il primo punto da snocciolare è quello inerente alla principale differenza che intercorre tra il caffè al bar e quello a casa.

A cambiare, in modo particolare è il gusto, spiega ProiezionidiBorsa.it, che fa cenno a al gusto più corposo che si trova nella bevanda al bar, di solito quanto meno, e più leggero o morbido in quello fatto in casa.

Non è una regola assoluta ma un aspetto abbastanza comune per molti. Per provare ad avere un risultato simile a quello del bar ma fatto con la moka, il modo da prendere in considerazione riguarderebbe la modalità usata per riempire il filtro.

Ciò che andrebbe fatto, si legge su ProiezionidiBorsa.it, sarebbe pressare in modo delicato il macinato nel filtro, e non di schiacciarlo, al fine di avere un caffè più intenso e corposo, tanto per la vista che per il palato e per il naso con una bevanda dall’odore tipico e particolare allo stesso tempo.

LEGGI ANCHE >>> Caffè, mai provato così? Sapore speciale con questo ingrediente

Va inoltre sottolineato che in molti consigliano di non comprimere il macinato poiché tale azione finisce per ostruire il passaggio dell’acqua.

Questa, una delle curiosità che può stuzzicare gli amanti del caffè, come ad esempio una domanda che in molti si pongono: quanti caffè si possono bere al giorno?