Tik Tok, gravi effetti sugli adolescenti? Di che si tratta, pareri a confronto

Il noto e diffusissimo social network Tik Tok ha degli effetti sugli adolescenti? Di che cosa si tratta e quali sono i pareri a confronto

Tik Tok, effetti sugli adolescenti? Di che si tratta, pareri a confronto
Tik Tok (fonte foto: Pixabay)

È un social network estremamente diffuso e popolare, Tik Tok, utilizzato come noto in modo particolare dagli adolescenti: vi sono effetti particolari a tal riguardo? Ecco di cosa si tratterebbe con i pareri a confronto. I dettagli.

Sono davvero in tantissimi ad utilizzare il suddetto social network, con i più giovani che, da diverse parti del mondo, lo usano in modo costante; come viene riportato da Il Giornale, pare che ragazze adolescenti dagli USA all’Australia al Regno Unito, si siano presentate in svariati studi medici facendo cenno a tic nervosi che sarebbero iniziati all’incirca nel periodo dell’inizio della pandemia.

A tal riguardo, sembrerebbe che il dettaglio comune fosse Tik Tok. Il Giornale riporta un approfondimento fatto dal Wall Street Journal, con medici, si legge, che affermerebbero che le giovani stavano guardando clip di influecer del social con la sindrome di Tourette.

Si tratta di un disturbo del sistema nervoso che implica chi ne è affetto a compiere movimenti o suoni ripetitivi e involontari. Sembrerebbe che negli USA i centri pediatrici stiano segnalando tale particolare in associazione ad una frequenza maggiore di tic da parte di adolescenti.

Tik Tok, disturbi agli adolescenti? I pareri a confronto

Si continua a parlare dunque di Tik Tok, un social network dalla grande fama e dal vasto utilizzo, con presunti disturbi che sarebbero stati presi in esame e legati ad adolescenti, come riporta Il Giornale facendo menzione ad un approfondimento del Wall Street Journal.

Si legge al riguardo che Donald Gilbert, neurologo del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center, che è specializzato in disturbi del movimento pediatrici e sindrome di Tourette, avrebbe riscontato una media di circa 10 casi ogni mese sin da marzo 2020. Così come in Texas ed in altri stati degli USA.

Su Il Giornale viene riportato anche quanto affermato da una portavoce di Tik Tok, che ha spiegato che “La sicurezza e il benessere della nostra comunità sono la nostra priorità e ci stiamo consultando con esperti del settore per comprendere meglio questa specifica esperienza”.

Tuttavia, alcuni tra i medici hanno punti di vista diversi, come, si legge, il dottor Mcguire, prof associato al Tourette’s Center della Johns Hopkins University: “Penso che ci siano molti fattori che contribuiscono, tra cui ansia, depressione e stress”.

Vi sarebbero giovani che guarderebbero i social e svilupperebbero tic, ma anche coloro che sviluppano tic pur senza accedere ai social.

Inoltre, c’è chi mette in dubbio tale idea, spiegando che i comportamenti mostrati dalle influecer nelle clip non sembrerebbero essere associati alla sindrome da Tourette, che colpirebbe maggiormente i maschi e che si svilupperebbe via via per grand sino alla giovane età.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, a breve non funzionerà più su alcuni modelli: cosa fare?

Si legge di una raccomandazione da parte di medici, ovvero di una terapia cognitivo – comportamentale al fine di provare a disimparare questi tic e, ai giovani pazienti, di stare lontani da Tik Tok per alcune settimane.

Il confronto con gli esperti e gli specialisti è in ogni caso e a prescindere da tutto opportuno ed importante, al fine di ottenere chiarimenti, informazioni e dettagli precisi e specifici in merito.