Loredana, ex moglie di Marco Giallini: “Ecco cosa ho fatto dopo che è morta”

Marco Giallini, 58 anni, è un popolare e apprezzato attore romano di cinema e fiction: faccia da duro, ma cuore tenero. 

Marco Giallini e Loredana (facebook)
Marco Giallini e Loredana (facebook)

Artista capace di alternare ruoli drammatici a parti più leggere e anche fortemente auto ironiche. Soprattutto nell’ultimo ventennio Giallini si è consacrato come colonna portante del nostro grande schermo, dai ruoli brillanti accanto a Verdone e al compianto Proietti, a parti decisamente più impegnate. Lo caratterizza quel vocione un po’ roco, quel volto un pò segnato dal tempo.

Ma Marco è anche e soprattutto un uomo, un padre, un marito, che ha vissuto un fortissimo dramma personale che ancora oggi si porta dentro. Glielo si legge negli occhi. Un fardello che ti lacera l’anima e che fa male, come lui stesso ama dire, una freccia conficcata che quando meno te l’aspetti ti torna a pungere e darti dolore.

Loredana ex moglie Marco Giallini chi era?

Giallini era sposato con la fidanzatina di una vita, Loredana, coetanea, classe 1963, come l’attore. Un amore vero, di quelli destinati a durare per sempre. Si erano conosciuti quando entrambi avevano 14 anni, un sentimento cresciuto nel tempo e rafforzato da una unione solida: il matrimonio e i figli maschi Rocco, nato nel 1998, e Dario, nato nel 2005. ll frutto di un sentimento che il tempo era stato solo capace di rafforzare.

Loredana Giallini biografia

  • Nome: Loredana Giallini
  • Anno di nascita: 1963
  • Età: 48 anni
  • Luogo di nascita: Roma
  • Marito: Marco Giallini
  • Figli: Rocco (1998), Dario (2005)

In una balorda estate del 2011, Loredana soffriva da due giorni di fortissimi mal di testa, accade l’inimmaginabile. La madre dei suoi figli e i ragazzi si stanno preparando per due mesi di vacanze al mare. Marco, eternamente impegnato sul set, li raggiungerà nei fine settimana. Loredana si accascia a terra, una emorragia cerebrale senza scampo la colpisce. “Le parlavo nell’orecchio, dice Marco, ma lei era già andata via, mi aveva già lasciato solo. Non poteva ascoltarmi più. Ci ho provato e riprovato, ma non mi ha mai più parlato”. Due giorni di coma in ospedale, poi il doloroso e definitivo addio. Giallini si tatua un cuore sull’anulare sinistro, simbolo dell’amore eterno per Loredana, la sua compagna, la sua migliore amica. “Mio figlio piccolo, Dario, mi chiese per giorni: Papà chiedi a Gesù di farla tornare provaci, mi manca la mamma. Un senso di impotenza mi invase dentro. I ragazzi sono cresciuti, nel dolore ma ce l’hanno fatta. E sono loro che hanno dato la forza a me di andare avanti, di non mollare”. Marco l’artista, Marco il padre, vive da dieci anni nel ricordo di una donna meravigliosa, che gli ha dato un amore immenso. Ma la cui scomparsa, così prematura, così atroce, rappresentano un dolore che non smetterà mai di far male.

Loredana Giallini figli

Marco si trasforma in un “tato”, aiutato, tra la carriera e il difficile ruolo di vedovo, dal cognato e dalla moglie che vivono al piano di sotto. Avevano 5 e 12 anni, non è stato facile: ma l’ha fatto per lei, Lori come la chiamava lui, amava i suoi figli più di tutto, non poteva lasciarli soli.

LEGGI ANCHE >>> Paradiso delle Signore, Gabriella tornerà? La rivelazione spiazza i fan (FOTO)

Loredana per me è stata tutto. Penso che un dramma così grande non si possa superare, scriveva Giallini qualche anno fa sui social durante uno dei tanti anniversari senza di lei. Ci siamo conosciuti quando eravamo quattordicenni e per i primi due anni della nostra relazione ci siamo sfiorati solo la mano. Quando è così, dopo 30 anni insieme, è impossibile dimenticare”.