Bonus auto usate, chi può richiederlo e come: requisiti e condizioni

Chi può richiedere il bonus auto usato e a chi è rivolto: tutti i dettagli, i requisiti e le condizioni, ecco di che cosa si tratta.

Bonus auto (AdobeStock)
Bonus auto (AdobeStock)

Quando si parla di auto l’attenzione da parte di tutti è sempre molto alta, a maggior ragione quando l’argomento riguarda elementi come bonus ed incentivi: chi può fare richiesta del bonus auto e come fare, dettagli, requisiti e condizioni al riguardo.

La piattaforma governativa mediante cui si possono chiedere incentivi legati all’acquisizione di veicoli usati a bassa emissione è attiva, come si legge da La Stampa, sin dal giorno 28 settembre 2021.

Tali incentivi non possono essere richiesti dai privati cittadini, bensì dai concessionari che possono fare domanda usufruendo della piattaforma. 40 milioni di euro legati al decreto Sostegni bis, una cifra che è parte di un pacchetto più grande finalizzato allo scopi di ringiovanire il parco auto in circolazione e abbassare la quantità di emissioni.

La classe dell’auto usata, dunque, non può essere già bassa della 6, e vi sono alcune fasce di emissioni legate ai contribuiti che possono essere erogati. 0-60 g/km di CO2: 2.000 euro; 61-90 g/km di CO2: 1.000 euro; 91-160 g/km di CO2: 750 euro.

Bonus auto usate, come fare la richiesta?

Argomento e tematica importante, quella inerente al bonus auto usate che, come detto, può essere richiesto dai concessionari. Il modo in cui farlo è relativo all’accesso da fare in piattaforma ecobonus.mise.gov., dove andrà fatta la registrazione alla voce “area venditori”.

Come si legge su fiscomania, il bonus in questione è garantito solo nel caso in cui sia presente una rottamazione, e non è invece emesso nei casi in cui si richiede l’acquisto dell’auto senza procedere alla rottamazione del proprio veicolo.

Sono i veicoli con categoria M1 ad esser riconosciuti, si legge su La Stampa, in merito alla rottamazione; il veicolo inoltre, si legge ancora, deve essere intestato da almeno 12 al medesimo intestatario o ad un familiare convivente; immatricolato prima del primo gennaio del 2021 o nel periodo di vigenza qualora siano superati i 10 anni dalla prima immatricolazione.

L’auto usata che si intende comprare non può avere un prezzo di mercato superiore ad euro venticinquemila, e le emissioni devono essere tra 0 e 160 g/km CO2.

Bonus: tempistiche e scadenze

Sono dunque arrivati gli attesi incentivi auto relativi all’acquisizione di veicoli usati, nella modalità di un bonus che gli interessati possono richiedere qualora si voglia acquistare determinate vetture.

Tale tematica è sempre di grande interesse e l’attenzione, infatti, è sempre molto alta a tal riguardo.

A partire dalla richiesta fatta dal concessionario, in merito ai tempi e alle tempistiche, tale operazione sarà processata entro l’arco di 180 giorni, si legge su La Stampa. Nel caso di un responso positivo, quest’ultimo dovrà caricare la documentazione e la targa sia dell’auto rottamante che di quella nuova.

Il bonus arriva come sconto sul prezzo di acquisto.

LEGGI ANCHE >>> Bonus terme 2021, sconto fino a 200 euro: come richiederlo

Per quel che riguarda invece la data entro cui si può fare richiesta, la data ultima riportata da La Stampa è del 31 dicembre 2021, o fino ad esaurimento dei fondi previsti.

Sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it, le informazioni da approfondire in merito al bonus auto usate.