Amministrative Napoli, Manfredi nuovo sindaco: ecco chi è l’ex Ministro

Amministrative Napoli: alle ore 15 si sono chiuse ufficialmente le urne e l’ex Ministro Gaetano Manfredi, come confermavano già le proiezioni, è il nuovo sindaco del capoluogo campano, spuntandola al primo turno.

Gaetano Manfredi (gettyimages)
Gaetano Manfredi (gettyimages)

Nonostante un’affluenza drammaticamente bassa, intorno al 40%, i napoletani hanno scelto il loro nuovo primo cittadino. E già arrivano dai social i post “celebrativi” di esponenti appartenenti alla coalizione che fa capo al Pd e al Movimento Cinque Stelle. A vincere, senza ombra di dubbio, senza necessità di ballottaggio, è l’ex Ministro del Governo Conte, Gaetano Manfredi. 

Ma che cosa si sa su di lui? La curiosità non può non essere tantissima, visto anche il grande risultato ottenuto in queste tanto attese elezioni. Giusto dunque entrare nel dettaglio e nello specifico della sua vita.

Gaetano Manfredi, chi è: età e carriera

  • Nome: Gaetano Manfredi
  • Data di nascita: 4 gennaio 1964
  • Età: 57 anni
  • Luogo di nascita: Ottaviano (Napoli)
  • Segno zodiacale: Capricorno
  • Studi: Laurea Ingegneria Civile anno 1988
  • Lavoro: Professore di Tecnica delle Costruzioni
  • Incarichi: Rettore Università Federico II (2014-2020), Ministro dell’Università e della Ricerca (2020-2021
  • Moglie: Cettina Del Piano
  • Figlia: Sveva

Nativo di Ottaviano, classe 1964, ingegnere, accademico, politico di professione, rappresenta una figura di spicco del panorama intellettuale campano. Incarichi di prestigio alle sue spalle, come Rettore dell’Università Federico II dal 2014 al 2020, nonchè Ministro dell’Università e della Ricerca durante il Governo di Giuseppe Conte, dal 10 gennaio 2020 al 13 febbraio 2021. Si è candidato come sindaco di Napoli sostenuto da una larghissima coalizione. La sua vittoria si attesta, con dati schiaccianti, oltre il 60%, preferenze altissime da parte dei napoletani. In queste ore, mentre completiamo la cronaca del suo successo, dovrebbe arrivare anche l’ufficialità della sua elezione a nuovo sindaco di Napoli.

L’ex Ministro Manfredi trionfa su avversari quotati, che però, stando ai numeri, non hanno in alcun modo retto il confronto. I grandi sconfitti sono Catello Maresca per la coalizione di centrodestra orfana della lista della Lega, l’ex sindaco Antonio Bassolino candidato indipendente, che guadagna una inattesa e bassissima percentuale, tra il 9 e il 10%, e l’ex assessore Alessandra Clemente espressione della maggioranza uscente di De Magistris, la grande delusione di queste amministrative.

Carattere mite, grande figura di intellettuale

Carattere mite, ma grande intelletto, pragmatismo e un amore infinito per la sua città e la sua Campania. Sono queste le prerogative con le quali, Gaetano Manfredi si appresta a essere ufficializzato come nuovo primo cittadino di Napoli. Per l’ex Ministro, in queste ore, arrivano le congratulazioni di numerosi esponenti del Centro Sinistra, in primis Vincenzo De Luca, Presidente della Regione.

LEGGI ANCHE >>> Elezioni comunali, deputata M5S aggredita: il motivo è vergognoso (VIDEO)

Segni particolari: pacatezza di toni, ma grande tenacia nell’azione. E un odio profondo per i social e i mezzi di comunicazione moderni, in particolare Whatsapp. Chissà se visto il nuovo incarico dovrà gioco forza cambiare idea e adattarsi. Inizia per Napoli, di certo, un nuovo corso. Il centrosinistra allargato ai Cinque Stelle, si riprende la città capoluogo, e approda sulla poltrona più alta di Palazzo San Giacomo dopo i 10 anni dell’era De Magistris.