Chi è Luca Morisi: età, carriera, moglie, figli e vita privata del social media di Salvini

Luca Morisi è attualmente indagato per cessione e detenzione di stupefacenti. Ecco che cosa sappiamo sull’ex social media di Salvini e la Lega. 

Luca Morisi (Google Images)
Luca Morisi (Google Images)

Lo abbiamo conosciuto tutti come responsabile della comunicazione social di Matteo Salvini e della Lega. Oggi, Luca Morisi è balzato su tutte le pagine di cronaca a causa dell’indagine portata avanti dalla Procura di Verona che lo vede coinvolto per cessione e detenzione di stupefacenti.

Per il momento c’è solo un’indagine in corso. Essendo un paese garantista e civile, nonostante quanto sostenuto in passato dal leader della Lega e dal partito stesso cui dietro c’era lo stesso Morisi, sul fatto dovrà esprimersi la magistratura. Saranno i giudici a decidere se il social media è realmente implicato. Conosciamolo meglio.

Luca Morisi, chi è: età e carriera

  • Nome: Luca Morisi
  • Luogo di nascita: Mantova
  • Data di nascita: 10 Ottobre 1973
  • Età: 48 anni
  • Segno Zodiacale: Bilancia
  • Professione: Docente univeristario e social media
  • Profilo Instagram ufficiale: @lucamorisi

Luca Morisi è nato a Mantova il 10 ottobre 1973 sotto il segno della Bilancia. Dopo il diploma si è iscritto alla Facoltà di Filosofia in cui si è laureato con il massimo dei voti. In seguito, riesce a diventare professore universitario ed insegnare “Siti Web di Filosofia” e “Laboratorio di Informatica filosofica” presso l’Università degli Studi di Verona.

La sua esperienza nel campo informatico lo fanno avvicinare alla Lega. Nel partito entra semplicemente come tecnico per poi diventare nel 2013 il vero responsabile della comunicazione del partito e social media strategist di Matteo Salvini. Del leader del Carroccio non seguiva solo i profili social, ma gestiva la campagna elettorale e gli appuntamenti sul territorio in giro per l’Italia.

Quello tra Morisi e la Lega sembrava un connubio perfetto, tanto che il partito è arrivato ad avere talmente tanti consensi da essere considerato il numero uno in Italia. Una sintonia interrotta bruscamente dall’accusa della Procura di Verona che vede Morisi indagato per cessione e detenzione di stupefacenti.

L’incontro con Salvini

Luca Morisi e Matteo Salvini (Google Images)
Luca Morisi e Matteo Salvini (Google Images)

Prima di incontrare Matteo Salvini, Luca Morisi era già dentro la Lega e svolgeva il ruolo di tecnico. L’incontro con il leader del Carroccio risale al 2012, quando il social media viene folgorato da Salvini durante una puntata di Porta a Porta. Da quel momento la comunicazione di Salvini viene letteralmente stravolta.

Comunicazione aggressiva e populista, rivolta ad una determinata categoria di persone che, se vogliamo, è la maggioranza che popola l’Italia. Una strategia che ha portato Salvini ad essere chiamato “capitano”, pronto per andare all’ultima sagra di paese per far vedere alla popolazione come anche lui è come loro, con gli stessi vizi, interessi ed abitudini dell’italiano medio.

Calcare ogni trend era la sua specialità, capace di accendere e alimentare costantemente la macchina d’odio nei confronti dei mal capitati. Prendendo costantemente di mira gli immigrati o coloro che non la pensavano come loro (Laura Boldrini su tutti). Ma qui, la responsabilità non è di Morisi, ma di chi gli ha permesso di continuare a fare quel tipo di comunicazione.

Chi è la moglie di Luca Morisi: vita privata

Per quanto riguarda la vita privata di Luca Morisi sappiamo ben poco. Infatti, in tutti questi anni non è trapelato nulla. Quello che possiamo, però, dire quasi sicuramente che non è sposato e non ha figli.

LEGGI ANCHE >>> Salvini, che attacco: “È un piccolo Duce”

Dietro lo scandalo che ha coinvolto il social media è intervenuto nel merito Simone Pillon. Il parlamentare leghista ha sottolineato quanto lui fosse poco incline al lavoro di Morisi, lasciando intendere che è omosessuale. “Non voleva che Salvini partecipasse al congresso delle famiglie a Verona – ha spiegato Pillon – riteneva che fosse divisivo. Adesso ho capito tutto”.