Piero Chiambretti, quel dolore per la scomparsa della mamma Felicita

Nel marzo del 2020, il noto ed amato Piero Chiambretti ha purtroppo perso la mamma Felicita: il rapporto forte ed intenso che li legava

Piero Chiambretti, quel dolore per la scomparsa della mamma Felicita
P. Chiambretti (fonte foto: Instagram, @ pierochiambretti)

Comico, autore televisivo, conduttore televisivo, attore e regista dal grande successo e molto amato dal pubblico, nel marzo del 2020 Piero Chiambretti perdeva purtroppo la mamma Felicita, con cui aveva un rapporto davvero forte: quel dolore e le parole intense espresse dal volto noto.

Un personaggio dal grande seguito, apprezzato e stimato da tutti coloro che lo seguono da tempo e con passione, Chiambretti ha saputo costruire una carriera straordinaria, ricca di successi, traguardi ed importanti soddisfazioni, facendo emergere il proprio talento e la propria bravura.

Proprio chi lo segue con affetto, sa bene che quest’ultimo ha perso la mamma qualche tempo fa, Felicita, una donna forte e dal grande coraggio, scrittrice con la passione per la poesia, che come si legge da Donnaglamour.it, ha cresciuto suo figlio da sola.

La donna, scrive lastampa.it, è venuta a mancare a Torino, presso l’ospedale dove era ricoverata dopo esser risultata positiva al Coronavirus.

Piero Chiambretti, il dolore per la mamma Felicita

Un personaggio dal grande successo e molto amato dai fan, Piero Chiambretti, che come detto ha purtroppo perso tempo fa sua mamma Felicita, che proprio come il figlio era risultata positiva al Coronavirus.

Chiambretti ha avuto modo di parlarne tempo fa in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, affrontando, tra i vari temi, anche quello inerente alla scomparsa della madre.

In merito a tale argomento, ha dato voce al proprio dolore: “Per me è stato un fulmine a ciel sereno: mi ammalo io, si ammala lei, ci mettono nello stesso ospedale, la notte che muore lei io guarisco. Non ho parlato per due mesi.”

In questa occasione, Chiambretti ha anche affermato di sapere di dover essere forte, di accettare che la vita è questa e che può cambiare da un momento all’altro, aggiungendo che cerca di farsene una ragione.

LEGGI ANCHE >>> Silvia Toffanin, vi ricordate i suoi esordi? L’aneddoto che non ti aspetti

Poi ha aggiunto: “Io e mia madre abbiamo avuto una vita legata a doppio filo: il destino ha fatto sì che il giorno della sua morte fossi in un letto di fianco a lei. In quella morte c’è la mia vita, è come se mi avesse fatto nascere due volte”.

Parole molto dolci, affettuose ed intense che i suoi fan attenti avranno apprezzato, e che restituiscono il dolore, ma anche il legame che quest’ultimo aveva con la sua mamma, nonché la profondità d’animo e lo spessore del personaggio.