DAZN rischia la revoca dei diritti? Ecco la situazione

I tifosi di tutta Italia sono su tutte le furie per i reiterati problemi di Dazn. Lo streaming non garantisce la giusta qualità ma potrebbe davvero perdere i diritti?

DAZN (AdobeStock)
DAZN (AdobeStock)

La lunda di miele tra il campionato italiano e Dazn stenta a decollare. Il servizio di streaming, anche nella giornata di ieri, ha avuto molti problemi nella diffusione delle partite Sampdoria-Napoli e Torino-Lazio. I tifosi, soprattutto sui social, hanno dimostrato la loro rabbia e delusione portando alle scuse pubbliche della società.

Non è la prima volta che accade, anche ad inizio campionato l’applicazione non si è mostrata sicura. Moltissimi hanno avuto immagini bloccate per intere porzioni di match portando enorme diffidenza. Già al tramonto dello scorso campionato ci fu un caso simile che porto, addirittura, ad un mese gratuito per tutti i clienti.

Siamo solo all’inizio ma i problemi continuano ad esserci. Dopo ieri, è scattata la polemica e molti si sono chiesti se ci fosse la possibilità di una revoca dei diritti. Sarebbe una svolta clamorosa e senza precedenti ma si può davvero verificare questo scenario?

DAZN: cosa può accadere?

La giornata di ieri ha causa un grandissimo malcontento per tutti gli abbonati al servizio. La stessa società si è prima scusata e poi ha promesso dei rimborsi verso tutti i clienti che hanno avuto seri problemi nella visione delle partite. Passaggio obbligato dato che tanti tifosi, di fatto, non hanno visto neanche un minuto dei match.

A questo proposito si è mosso con durezza anche il Codacons. Questa si occupa di coordinare le associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori. Il presidente Rienzi, come riportato dal sito primocanale.it, si è esposto così: “Diffidiamo formalmente la società a indennizzare in modo automatico tutti gli utenti coinvolti nei disservizi odierni. In caso contrario ci faremo promotori di una class action contro Dazn a tutela dei tifosi di calcio e degli abbonati”.

La dura presa di posizione non finisce qui: “Non solo. Il Codacons, se non saranno risolti in modo definitivo i problemi tecnici che investono la piattaforma, è pronto a presentare istanza per ottenere la revoca dei diritti tv per il calcio concessi a Dazn”.

LEGGI ANCHE >>> Come farsi rimborsare da DAZN? Ecco la guida completa

Parole dure e con una possibilità di revoca dei diritti. Ma potrebbe davvero accadere? Sembra difficile il verificarsi di un ribaltone del genere. Dazn ha investito molto per ottenere i diritti e superare Sky. Sicuramente è un caso da continuare a seguire dato che i problemi tecnici non sembrano risolvibili in poco tempo.