Supermercati, ecco quelli più economici: la lista da seguire

Essere un buon consumatore è un ottimo modo per ridurre i costi quotidiani. Ecco quali supermercati scegliere per i tuoi acquisti. 

Supermercato (AdobeStock)
Supermercato (AdobeStock)

Esistono molti modi che ti aiutano a risparmiare facendo al spesa al supermercato. Tra questi c’è quello di portare con sé una lista della spesa, in quanto non sei tentato da promozioni e offerte e tendi a restare nei corridoi dei reparti di cui hai bisogno necessariamente, piuttosto che raccogliere cose a caso mentre vaghi in giro.

Un altro metodo per risparmiare è quello delle offerte. Queste ti aiutano ad ammortizzare i costi, anche se bisogna stare attenti a non comprare prodotti solo perché scontanti. Ma bisogna acquistare beni che effettivamente servono durante i giorni successivi.

Ma oltre questi metodi, c’è un altro modo efficace per risparmiare denaro: scegliere il supermercato giusto. “Altroconsumo” ha stilato una lista di supermercati, dopo aver indagato ed analizzato i prezzi di circa 125 categorie di prodotti alimentari in 1148 negozi di 70 città italiane.

Ecco quali supermercati scegliere per risparmiare sulla tua spesa

Per scegliere è importante essere consapevoli della composizione della spesa che si va a fare: spesa mista, spesa di prodotti di marca, spesa di prodotti economici e spesa private label. In base a questa distinzione, si differenziano anche i negozi dove andare a comprare.

Il primo posto tra i discount per quanto riguarda la spesa mista se lo ha aggiudicato Eurospin. Mentre tra i supermercati e gli ipermercati Familia ha avuto la meglio. Todis, Esselunga e Carrefour, invece, sono considerati i più cari.

Per quanto riguarda chi vuole fare la spesa economica, deve prendere in considerazione Aldi ed Esselunga Superstore. Mentre tra i negozi meno convenienti ci sono Todis e Carrefour. Per la spesa di marca, invece, bisogna fare riferimento a Carrefour, Spazio Conad e Famila.

Risparmiare sulla spesa: le città dove si compra meglio

Oltre ai supermercati, a fare la differenza sono anche le città in cui si abita. Tra Nord e Sud, infatti, pare che ci si un enorme differenza. Ad esempio, nel mezzogiorno e nelle isole ci sono meno negozi, quindi meno concorrenza. Per questo motivo c’è meno occasione di risparmiare.

Tra le città più convenienti d’Italia per fare la spesa, al primo posto c’è Rovigo, in Veneto. Qui si trova il supermercato più conveniente nella penisola, dove si può risparmiare fino a 1720 euro all’anno. La seconda e terza posizione, invece, sono occupate da due città emilane: Reggio Emilia e Modena. Qui si può arrivare a risparmiare circa 1523 euro all’anno. A Ravenna e Brescia c’è un risparmio di circa 1400 euro l’anno.

LEGGI ANCHE >>> Risparmiare ogni mese: come farlo subito e far crescere il conto

Le cose cambiano mano a mano che si scende al sud. Dove le regioni del centro-sud vedono dei rincari importanti. Un situazione peggiorata con la pandemia ed il lockdown, dove ha visto numerosi prodotti avere prezzi sbalorditivi.