Attenzione a questo integratore: lotti ritirati in via precauzionale

Ancora una volta c’è l’allarme per l’ossido di etilene. Questa volta il richiamo ufficiale c’è stato per l’integratore Polase.

Integratori alimentari (AdobeStock)
Integratori alimentari (AdobeStock)

Qualche giorno fa vi abbiamo detto che un lotto di preparato per pane e pizza senza glutine a marchio Chef Nick era stato ufficialmente richiamato dal ministero della Salute. In quanto era stata trovata la presenza della sostanza nociva all’interno della farina di semi di carrube. Quella stessa sostanza, adesso, è stata rinvenuta in un altro prodotto.

A questo giro il richiamo riguarda integratore alimentare multivitaminico Polase Difesa Inverno dell’azienda GSK Consumer Healthcare S.r.l. Anche questa volta, si presume che al suo interno ci possa essere la presenza di tracce della sostanza nociva ossido di etilene.

L’allarme per l’ossido di etilene nei prodotti

L’allarme per questa sostanza c’è stata dal settembre 2020, quando alcuni paesi dell’Unione Europea (Belgio e Francia su tutti), hanno iniziato a segnalare. Da quel momento l’UE ha preso provvedimento e ha continuato a segnalare molti nuovi casi di questo tipo, grazie ai più severi controlli sulle importazioni.

I prodotti richiamati vanno da additivi e condimenti a noci e semi, comprese erbe, spezie, gelati, dessert, cereali, latticini, frutta, verdura, preparazioni di cacao, caffè e tè. Tutti prodotti che possono presentare la presenza di questo disinfettante cancerogeno e tossico.

Il richiamo per l’integratore Polase

Anche per l’integratore alimentare multivitaminico Polase Difesa Inverno c’è stato un richiamo ufficiale a causa della possibile presenza di ossido di etilene nel suo interno. A pubblicare l’avviso sono stati i supermercati Bennet, che hanno messo in guardia i consumatori.

L’integratore Polase richiamato in via ufficiale è stato prodotto dall’azienda GSK Consumer Healthcare S.r.l. All’interno dello stabilimento di via Ariosto 50/60 a Trezzano sul Naviglio, nella città di Milano.

I lotti interessati hanno il numero di produzione GU239 e GU238, quelli con le confezioni da 28 e 14 bustine da 7,1 grammi ognuna. La data di scadenza sulla scatola è 30/06/2023, per i lotti citati. Mentre per il lotto DT256 il termine di conservazione è 30/04/2023.

LEGGI ANCHE >>> Attenzione a questo yogurt: potrebbe essere estremamente nocivo

Il richiamo è solo in via precauzionale. Tuttavia, si raccomanda di non assumere il prodotto segnalato e restituirlo al negozio dove è stato acquistato. Gli altri lotti di Polase Difesa Inverno restano comunque in commercio e possono essere consumati tranquillamente.