Lutto ad X Factor, muore improvvisamente il giovanissimo cantante

Un concorrente di X Factor è morto improvvisamente a causa di un errore medico. Il cantante aveva un tumore non diagnosticato.

Christopher Chaffey (Google Images)
Christopher Chaffey (Google Images)

Christopher Chaffey aveva solo 19 anni quando è morto nel 2008 a causa di un tumore. Era una giovane promessa della musica, tanto che per iniziare il suo percorso nel mondo discografico aveva deciso di iscriversi ai provini e partecipare al talent show britannico X Factor. Ma le cose non sono andate come sperava.

A distanza di anni, Michael Chaffey ha deciso di parlare delle vicende legate al fratello. Inoltre, ha rivelato che parteciperà ad una maratona a Londra il prossimo mese, proprio per ricordare il fratello e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul cancro.

Il ragazzo, oggi 30enne, si augura di raccogliere almeno 2.000 sterline che devolverà all’associazione Teenage Cancer Trust. “Voglio raccogliere fondi ma anche consapevolezza – ha raccontato – perché è un ente di beneficenza che mi sta a cuore”.

Morto un concorrente di X Factor: un tumore scambiato per ansia

A raccontare l’evento straziante di quei giorni è stato il fratello di Christopher Chaffey, Michael, che oggi ha 30 anni. Il ragazzo ha rivelato dettagli che evidenziano la mala sanità dell’ospedale a cui la famiglia ed il giovane si sono rivolti più di una volta cercando una spiegazione a quel dolore.

Secondo la testimonianza del ragazzo, i medici che hanno visitato il fratello non si sono accorti di un tumore aggressivo. Si trattava, infatti, di un linfoma non Hodgkin di quasi 2 chili all’interno della cassa toracica. Il cantante si era recato all’ospedale per ben 12 volte e per altre tante è stato rimandato a casa.

Gli specialisti che lo hanno visitato erano certi che non si trattava di nulla di grave. Dicendo al 19enne che i forti dolori che avvertiva al petto erano legati solamente all’ansia. Michael ha rivelato che il medico legale ha detto che il fratello poteva salvarsi, se solo gli avessero diagnosticato il cancro per tempo.

LEGGI ANCHE >>> Lutto nella musica: un’altra gravissima perdita per i Pooh

Alla fine Christopher è stato portato d’urgenza al Castle Hill Hospital dopo che un nodulo si è sviluppato sul suo collo 15 mesi dopo la comparsa dei primi sintomi. Ma ormai era troppo tardi per salvarlo.