Achille Lauro, cosa c’è dietro il suo nome? Tutta la verità

Conoscevate il vero nome di Achille Lauro? Sapete perché ha scelto questo nome d’arte? Scopriamo qualche curiosità sull’artista del momento.

Achille Lauro
Achille Lauro (Fonte Foto: Instagram)

Achille Lauro è uno degli artisti più eclettici del nostro panorama musicale. Rapper, cantautore, ma anche trapper con influenze punk rock, ha conquistato il grande pubblico quando ha partecipato al Festival di Sanremo con la canzone Rolls Royce e ad oggi è considerato uno degli artisti più importanti in Italia.

Ma sapevate perché Achille Lauro si chiama così? Cerchiamo di scoprirlo insieme. Il suo vero nome è Lauro De Marinis ed è nato a Verona l’11 luglio del 1990. Cresciuto a Roma nel terzo municipio, quando era ragazzino si è trasferito insieme al fratello maggiore, perdendo i contatti con la famiglia, a eccezione della madre con la quale ha un rapporto speciale. Oggi lei è diventata l’amministratrice della No Face Agency, l’agenzia del cantante. Ed è proprio il fratello ad avvicinarlo al mondo del rap underground e del punk rock.

Il nome d’arte lo scelse nel 2012 quando entrò a far parte del giro musicale del Quarto Blocco. Ma veniamo al dunque: perché ha scelto proprio questo nome? Ecco spiegato il perché.

Achille Lauro, perché questo nome d’arte? La spiegazione

Se vi stavate chiedendo perché l’artista che ultimamente sta spopolando con la canzone Mille, nel feautring con Fedez e Orietta Berti, molto semplice: dal momento che il suo nome è Lauro, molti suoi compagni di scuola lo associavano all’omonimo armatore e politico che fu anche sindaco di Napoli dal 1952 al 1957.
Achille Lauro fu in effetti un personaggio di spicco nel nostro Paese: armatore, politico, ma anche editore dirigente sportivo, essendo stato il Presidente della squadra di calcio del Napoli. Grazie a lui fu anche coniato il termine “laurismo” che indicava la sua politica a stampo populista fondata sul culto del Comandante, appellativo con cui veniva chiamato, essendo a capo della Flotta Lauro, famosa compagnia di navigazione che nel 1985 divenne celebre perché il transatlantico Achille Lauro fu dirottato da un commando del Fronte per la Liberazione della Palestina, con l’uccisione di un cittadino ebreo.
Se vi stavate chiedendo, soprattutto per i più giovani, dove Lauro avesse preso il suo nome d’arte, ecco la risposta che non tutti si aspettavano. Intanto, come già anticipato, l’artista si gode il successo con Mille, che è diventato quattro volte disco d’oro.