L’invenzione impossibile divenuta realtà: produce energia senza fatica

Un’invenzione brevettata dagli studenti di un’università americana consente l’impossibile: produrre energia senza sforzo. Ecco come.

Invenzione (AdobeStock)
Invenzione (AdobeStock)

Possiamo immaginare di produrre energia senza il minimo sforzo? Uno dei sogni proibiti dell’umanità, reso impossibile dalle più elementari leggi della termodinamica, è stato forse realizzato. I fautori e artefici di quella che potrebbe essere una sensazionale invenzione sono un gruppo di studenti americani guidati dal professore Joseph Wang dell’Università di San Diego. Ma che cosa hanno fatto? Giusto entrare nello specifico e nel dettaglio.

A proposito di sogni, anche chi ha la testa perennemente tra le nuvole potrà rendersi produttivo: per immagazzinare energia elettrica ora basterà dormire. Realtà o esagerazione giornalistica? Approfondiamo la questione partendo dalla descrizione del nuovo ritrovato tecnologico.

L’invenzione a “energia infinita”: di cosa si tratta?

Si tratta, invero, di un’invenzione apparentemente di una semplicità disarmante. Un dispositivo piccolissimo e intuitivo, quasi rudimentale, che va indossato sulle dita come un cerotto. A questo cerottino high-tech sono attaccati elettrodi collegati ad un microscopico chip. La combinazione sinergica tra i due componenti sfrutta il sudore prodotto dal corpo umano e lo trasforma in impulsi elettrici.

Il sudore, che normalmente fuoriesce in grandi quantità dalla punta delle dita, evapora velocemente a contatto con l’aria. Il dispositivo in questione, invece, lo cattura prima che questo avvenga. Il sudore viene così quindi convertito in energia elettrica rinnovabile attraverso un processo indotto dal dispositivo. La quantità di energia prodotta basta ad alimentare un orologio elettrico per 24 ore.

Non c’è trucco e non c’è inganno. Non serve nessuna attività fisica che non sia immediatamente fisiologica. Si potrà produrre energia elettrica anche stando fermi o dormendo. Sembra davvero assurdo, ma è così.

LEGGI ANCHE >>> Telefono fisso, si va verso l’addio definitivo: ora c’è una data

Siamo agli inizi di una vera e propria rivoluzione nel settore delle energie rinnovabili? Difficile dirlo e pensarlo ora, che è si è agli inizi di questa scoperta. Bisognerà constatare se è effettivamente possibile produrre quantitativi superiori di energia a partire semplicemente dal corpo umano. Per ricaricare dispositivi più importanti come PC, tablet o smartphone. Sicuramente si tratta di un’invenzione che segnerà un prima e un dopo. E non più soltanto un sogno.