Sabrina Paravicini, i segni della malattia: “Non è facile”

Sabrina Paravicini si mostra in uno scatto che racconta il dolore della sua malattia e tutto il coraggio necessario a sconfiggerla.

Sabrina Paravicini (Instagram)
Sabrina Paravicini (Instagram)

L’ultimo post Instagram di Sabrina Paravicini si apre con una nota di ottimismo, preceduta dalla lunga disamina delle sofferenze che ha dovuto affrontare nell’ultimo anno. «Oggi mi sono guardata, dopo 16 chemio, 25 radio, una mastectomia, una dissezione ascellare, molto stress, qualche momento di rabbia, due anni di sofferenza, pazienza e di determinazione ho visto che la strada per riprendere il mio corpo è tracciata».

Si tratta solo dell’ultimo passaggio di un lungo e doloroso percorso, di una consapevolezza faticosamente ottenuta dall’attrice e conduttrice, ora autrice di un libro che racconta la sua malattia, Fino a qui tutto bene.

Fin qui tutto bene, il coraggio e il dolore di Sabrina Paravicini

Sabrina Paravicini - malatti (Instagram)
Sabrina Paravicini – malatti (Instagram)

Sabrina definisce “fin troppo bella” la foto che accompagna il racconto della fase finale della sua lunga battaglia contro il cancro. Si vede diversa, e si percepisce ancora stanca. C’è tanto da fare un anno dopo la mastectomia. «So che devo lavorare ancora molto sulle gambe, sulla pancia che spesso senza motivo si gonfia già la mattina a digiuno».

Un combattimento senza tregua, quello contro quella che ha definito una “ferita invisibile”, che tanto dolore le è costato e che ancora le impedisce di respirare serenamente in alcuni momenti. Lavora sul suo corpo, senza sosta.

A darle forza anche le storie di resilienza che vengono da altri racconti di resilienza. Come quello di una donna colpita da un fulmine e miracolosamente sopravvissuta. Dopo la dolorosa terapia e la lunga riabilitazione, il ruolo di sostenitrice psicologica tesa ad infondere coraggio a chi si appresta a fisioterapia dopo un incidente o un ictus.

LEGGI ANCHE >>> Sabrina Paravicini, la confessione sul figlio autistico da speranza

«A volte la natura ci sfida ma non vince, a volte gli imprevisti bussano alla nostra porta senza avvisare, la differenza la fa chi reagisce e ci insegna qualcosa. Oggi avevo bisogno di questa storia. Ho pianto e poi mi sono asciugata le lacrime». Chiude così il suo post Sabrina Paravicini, con la consapevolezza di avercela fatta e di avere la forza per farcela ogni giorno.