Netflix, dramma per gli utenti: sta arrivando a tutti lo stesso messaggio

Dopo test di marzo, avvenuti negli Stati Uniti, ora Netflix sta pensando di porre dei limiti sulla condivisione degli account. Vediamo cosa cambia.

Netflix (AdobeStock)
Netflix (AdobeStock)

Piccola svolta nelle politiche di condivisione degli account per quanto riguarda il più popolare contenitore di contenuti. Netflix sta ponendo un freno che sicuramente non farà felice i tanti utenti.

I test sono iniziati in primavera e servono principalmente per stroncare la condivisione illegittima. Non a caso quando un’altra persona accedeva compariva questo messaggio: “Crea subito un account Netflix gratis! Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica.

Il codice di verifica era facilmente aggirabile con un po’ di coordinamento tra amici che condividevano l’account. In questo caso non si può parlare di blocco ma di un monito verso il proprietario dell’account. Ora, invece, le cose sono decisamente cambiate.

Netflix: cosa cambia alla condivisione degli account

Come detto, l’avviso di prima era una sorta di prevenzione per il proprietario dell’account. Ora le cose sono cambiate. Come sottolineato dal sito lapaginadeglisconti.it, molti utenti hanno notato la mancanza della spuntaVerifica più tardi“.

Questo com’è possibile? Tutto avviene grazie all’analisi dell’indirizzo IP dell’utente. Grazie a questo sistema, ogni accesso notato da un altro domicilio, diverso da quello immesso, porterà alla richiesta di conferma del proprio domicilio. In caso di indirizzo diverso, l’accesso verrà negato.

D’altro canto, il colosso americano, ha sempre specificato nelle regole che il controllo deve essere mantenuto dal titolare dell’account. E che questo può essere condiviso solo da chi fa parte del nucleo domestico.

LEGGI ANCHE >>> Tredici, annuncio shock dell’attore: spiazzati i fan della serie Netflix

Una politica che farà storcere il naso a molti utenti ma che fa capire le vere intenzioni di Netflix. Non solo il mettere in sicurezza gli account ma anche preservarsi da una perdita economica importante. Molti account condivisi portano meno soldi al colosso americano che, a questo punto, ha deciso di difendersi. Staremo a vedere quale sarà la decisione dei consumatori e che impatto avrà sul servizio di streaming.