WhatsApp, panico tra gli utenti: sta per succedere davvero?

WhatsApp, alcuni messaggi sono stati recapitati a svariati utenti: contengono una notizia che ha suscitato il panico. C’è da preoccuparsi?

WhatsApp (AdobeStock)
WhatsApp (AdobeStock)

La celeberrima applicazione di messaggistica WhatsApp, che ha all’attivo più di 2 miliardi di utenti sparsi tra Europa, Nord America, Russia, Africa e Sud-Est Asiatico, sa da sempre come rinnovarsi. E deve farlo a maggior ragione ora, nel momento in cui diversi competitor stanno trovando maggiore spazio e diventano sempre più agguerriti.

Proprio per questo, quanto trapelato da alcuni messaggi “terroristici” indirizzati ad una folta schiera di utenti dovrebbe far alzare più di un sopracciglio. Eppure, è riuscita a cagionare un panico diffuso tra gli argonauti della chat più popolare in Italia. Di che cosa si tratta? E, soprattutto, si può considerare una fonte attendibile?

WhatsApp torna a pagamento?

I messaggi riportano una dicitura che ha decisamente preoccupato un’utenza abiatuata da anni ad usufruire di un servizio praticamente gratuito. Il testo incriminato paventa, con la sicurezza dell’ufficialità, un ritorno alla versione a pagamento di WhatsApp.

Il passaggio, con tanto di conto da pagare, avverrebbe già durante il mese di agosto appena cominciato o dal prossimo settembre. L’applicazione dovrebbe costare ai suoi utenti 0,89 euro.

Ovviamente, c’è lo zampino dei cyber-criminali che infestano l’App con queste catene di messaggi fuorvianti o contenenti fake news, anche decisamente più pericolose di quella appena riportata. Dopo le diverse segnalazioni da parte di un’utenza perplessa e preoccupata, il colosso della messaggistica, di proprietà del Gruppo Facebook, ha perentoriamente smentito il tutto.

Le notizie false, gli inganni, le estorsioni e la sensazione di insicurezza per gli utenti che ne consegue potrebbe costituire un problema per la popolare applicazione, che si trova più indietro dal punto di vista della cyber-security rispetto ad altri concorrenti.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, finalmente l’attesa novità: questo sviluppo cambia tutto

Ma per il momento Mark Zuckerberg si sta concentrando sulle nuove funzioni con cui arricchire l’offerta agli utenti. Dalla prossima settimana sarà introdotta la possibilità di entrare nelle chiamate e videochiamate già iniziate, ad esempio. É ormai chiaro che si dovrebbe agire su due fronti.