Cattelan in Rai: Festival di Sanremo ed Eurovision nel suo futuro?

Uno scatto pubblicato su Instagram lascia poco spazio per i dubbi: Alessandro Cattelan è sbarcato in Rai. Quali progetti lo attendono?

Alessandro Cattelan (GettyImages)
Alessandro Cattelan (GettyImages)

Una carriera poliedrica già molto fortunata quella di Alessandro Cattelan. Il successo arriva prestissimo per il conduttore televisivo e radiofonico, e passa anche per le ambizioni letterarie e il calcio. Dopo il sofferto addio a Sky e X-Factor alla fine del 2020, il futuro del ragazzo di Tortona diventato un pilastro dello spettacolo sembrava nebuloso.

Ora qualcosa si muove. Anzi, più di qualcosa. Tra Rai e Cattelan è inequivocabilmente cosa fatta, con tanto di selfie con il cavallino di Viale Mazzini. Un ritorno, avvenuto dopo più di dieci anni, che segna il decollo definitivo del conduttore e showman. Ci sono infatti diverse anticipazioni da capogiro circa i suoi primi ruoli in Rai.

La nuova vita televisiva di Alessandro Cattelan

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessandro Cattelan (@alecattelan)

Se non si può definire un ritorno di fiamma, poco ci manca. Ancora giovanissimo, Alessandro (classe 1980) aveva affiancato nel 2009 la regina TV Simona Ventura alla conduzione di Quelli che il calcio e… per due stagioni, su Rai 2. Il suo stile era piaciuto particolarmente al pubblico, e infatti nel 2011 arrivò il contratto d’oro con Sky per X-Factor.

Una conduzione fresca e giovanile, non solo per ragioni anagrafiche, e soprattutto propria di un conoscitore tanto dei meccanismi del palcoscenico quanto della musica. Le sue collaborazioni con MTV, Radio Kiss e Radio DeeJay assieme ovviamente all’esperienza con il sopracitato X-Factor, lo certificano. Tutti ingredienti fondamentali ed ideali per poter confermare quanto ipotizzato da alcune indiscrezioni per ora solo sussurrate.

LEGGI ANCHE >>> Alessandro Cattelan, salutato dopo l’addio a X-Factor: fan delusi

Sicuramente, alecattelan presenterà Da grande, una trasmissione Rai che andrà in onda per due settimane sulla prima rete, che farà incontrare giovani e adulti. Non a caso. Potrebbe trattarsi solo di un prodromo di qualcosa di più grande: niente meno che la conduzione del Festival di Sanremo, per svecchiarne la formula. E poi c’è l’ipotesi Eurovision Song Contest, che dopo la vittoria dei Måneskin si terrà in Italia, proprio con il patrocinio della Rai. Insomma, il futuro di Cattelan è sicuramente luminoso, anche se ancora incerto.